Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieTeramoTeramo, teatro romano: reperti stanno per tornare nell’area

Teramo, teatro romano: reperti stanno per tornare nell’area

Si è svolto oggi un incontro presso il Ministero dei Beni Culturali a Roma sul recupero funzionale del Teatro romano di Teramo. A darne notizia è l’associazione Teramo Nostra che ha preso parte all’iniziativa promossa dalSottosegretario Roberto Cecchi. Sul tavolo, l’attuazione del cronoprogramma firmato il 28 giugno 2012 per quanto riguarda i passaggi relativi al trasferimento della proprietà di Palazzo Adamoli al Comune e la piena disponibilità di Palazzo Salvoni, sempre da parte del Comune: “La delegazione Radicale e di Teramo Nostra – si legge in un comunicato – ha appreso che i ritardi sono dovuti alla richiesta di parere che la Regione Abruzzo ha chiesto all’avvocatura regionale in merito al trasferimento di Palazzo Adamoli al Comune e alla definizione da parte dell’UTE del prezzo delle porzioni di Palazzo Salvoni affinchè il Comune le acquisica definitivamente. Sarebbe inoltre imminente la pubblicazione di un bando per il recupero del Teatro romano attraverso l’abbattimento di Palazzo Adamoli e Salvoni”.

Inoltre, da quanto emerso in mattinata, non solo si avvicina la pubblicazione del bando per la progettazione del recupero dell’area, ma nei prossimi giorni dovrebbe partire la ricollocazione dei reperti all’interno del Teatro. Oltre al sottosegretario Cecchi erano presenti all’incontro, il sindaco di Teramo Maurizio Bucchi, il direttore generale per i beni culturali in Abruzzo Fabrizio Magani, la parlamentare radicale Elisabetta Zamparutti con il radicale Vincenzo di Nanna, Pietro Chiarini e Cosima Pagano di Teramo Nostra: “Ringraziamo il Sottosegretario Roberto Cecchi – hanno dichiarato in una nota congiunta Zamparutti, Di Nanna, Chiarini e Pagano – per la continuità che sta dando all’impegno per l’attuazione ed il rispetto del crono programma firmato lo scorso mese di giugno. Ci auguriamo che i tempi brevi oggi annunciati per la definizione degli ultimi passaggi siano davvero tali e confidiamo che in occasione del prossimo incontro, che il Sottosegretario ha voluto fissare il prossimo 21 febbraio sempre a Roma, ci siano comunicati passi concreti verso la direzione giusta”.

Da www.teramonews.it

Print Friendly, PDF & Email