Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieTeramoTeramo: tavolo tecnico in provincia per rifiuti agricoli

Teramo: tavolo tecnico in provincia per rifiuti agricoli

Arrivare a un accordo di programma in tempi brevi per la gestione dei rifiuti agricoli. E’ l’obiettivo che l’assessorato provinciale all’Ambiente si è dato, anche sulla scia delle sollecitazioni di alcuni imprenditori del settore, convocando questa mattina una riunione per l’istituzione di un tavolo tecnico, con la partecipazione dei rappresentanti di Coldiretti, Copagri, Confederazione Italiana Agricoltori (CIA) e Unione Provinciale Agricoltori.
“Il tavolo tecnico” spiega l’assessore Francesco Marconi “servirà ad analizzare le problematiche inerenti i rifiuti agricoli. Vogliamo intraprendere, con le associazioni rappresentative del settore,un percorso condiviso che evidenzi le criticità gestionali e le possibili soluzioni, sia di tipo tecnico che amministrativo, in modo da arrivare in tempi brevi ad un accordo di programma da sottoscrivere con le società ed enti gestori pubblici e privati. Tra gli obiettivi del tavolo è ovviamente anche quello di venire incontro alle esigenze degli imprenditori agricoli in termini di una maggiore semplificazione delle procedure amministrative e degli adempimenti burocratici a loro carico”.
Entro la settimana, ci sarà un’altra riunione con i Consorzi in merito alla programmazione impiantistica. Nell’occasione saranno rappresentante le esigenze manifestate dalle associazioni di categoria, che evidenziano in particolare la necessità di servizi di stoccaggio diffusi in maniera capillare sul territorio e di centri di raccolta di livello intercomunale nelle aree interne. Obiettivo è pure pervenire a un contratto di servizio tipo tra agricoltori e gestori, con individuazione univoca delle tariffe.
Il tavolo tecnico dovrà definire i contenuti dell’accordo di programma entro la metà del prossimo luglio, secondo la tempistica definita dall’assessorato, in modo che si possano poi mettere in campo gli investimenti necessari in accordo con gli enti gestori.

Print Friendly, PDF & Email