Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieTeramoTeramo. Nuova Farmacia Comunale gestita da società mista pubblico-privato

Teramo. Nuova Farmacia Comunale gestita da società mista pubblico-privato

Sabato prossimo, 26 Ottobre, alle ore 18:00, sarà inaugurata la nuova Farmacia Comunale, denominata “Farmacia degli ulivi “ed ubicata nel quartiere di Colleatterrato, in via don Lorenzo Milani.

La realizzazione della nuova Farmacia risponde ad un preciso impegno elettorale assunto dal Sindaco Brucchi e giunge al termine di un complesso iter politico ed amministrativo.

La nuova struttura risponde alle attese di uno dei più popolosi quartieri cittadini e la sua attivazione si caratterizza anche per la non consueta celerità con la quale si giunge all’apertura.

Il Sindaco Maurizio Brucchi e l’assessore al Commercio Mario Cozzi hanno seguito con particolare attenzione tutto il procedimento, sia nella fase decisionale che in quella che ha visto coinvolti gli uffici comunali per il disbrigo delle connessioni burocratico-amministrative.

La Farmacia Comunale è gestita da una società mista pubblico/privato, il cui 51% delle quote è di proprietà del Comune di Teramo e il 49% della dott.ssa Francesca Gadaleta.

Alla Farmacia di Colleatterrato presto si aggiungeranno altre tre farmacie, in questo caso private, così come deciso dalla Regione Abruzzo, che ha emanato apposito bando. Esse saranno aperte a Villa Vomano, Colleparco e a San Nicolò, nella zona est.

Il Sindaco Maurizio Brucchi sottolinea che con l’apertura della Farmacia comunale, si tiene fede ad un impegno assunto in campagna elettorale e si dà risposta alle attese di un quartiere particolarmente importante. Da considerare, continua il Sindaco, anche il fatto che la farmacia costituisce una voce di entrata per le casse comunali.

L’assessore Mario Cozzi, dal canto suo, ribadisce la complessità del provvedimento, e proprio per questo ringrazia gli uffici comunali che hanno operato con particolare solerzia. L’assessore nota che la società che gestisce la farmacia è la seconda partecipata del Comune e ciò spiega – fatte salve le differenze rispetto alla Teramo Ambiente – sia la sua importanza, che la natura delle procedure cui si è dovuto ottemperare. Mario Cozzi ricorda che viene così assicurato un primario servizio al quartiere, il quale ne trae giovamento anche dal punto di vista dell’immagine e della crescita sociale.

 

Print Friendly, PDF & Email