Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieTeramoTeramo. L’associazione Robin Hood, stesso filo conduttore per Tercas e Bond argentini

Teramo. L’associazione Robin Hood, stesso filo conduttore per Tercas e Bond argentini

L’associazione Robin Hood ha ritiene indispensabile per la tutela di coloro che si sono rivolti ed hanno chiesto assistenza, nell’attesa che il nuovo gruppo dirigente all’esito quindi del superamento del commissariamento, valuti la proposta del tavolo di conciliazione, trasmessa  in questi giorni  a tutte le altre associazioni dei consumatori, la programmazione di una serie di incontri personali con gli utenti. “ Non tutte le posizioni sono uguali, occorre un esame approfondito caso per caso.  Emergono casi di approvazione di finanziamenti o accensione di linee di credito con la contestuale preventiva sottoscrizione di azioni, la cui gravità è evidente.”  Dalle prime telefonate l’associazione ha riscontrato difficoltà visto il periodo di vacanza, invita i singoli, le associazioni i legali ed i commercialisti possono dal 17 in poi senza appuntamento passare in sede dell’associazione in Via Flajani  n 6 0861213192  per accelerare le procedure gli altri saranno contattati e fissati con loro appuntamenti a settembre. Proprio in questi giorni l’associazione, registra con soddisfazione un successo processuale,infatti, con riferimento alla vendita di Bonds Argentini,  il pronunciamento di un giudice che dichiara la sussistenza della responsabilità precontrattuale della Banca per violazione degli obblighi informativi previsti ex lege – i quali costituiscono espressione e concretizzazione del più generale dovere di correttezza indicato nell’art. 1337 c.c. – tutte le volte in cui, “dalla tipologia e quantità degli investimenti in precedenza compiuti e dall’importanza delle informazioni che sono state taciute all’investitore”, debba ritenersi che quest’ultimo, “se posto in condizioni di conoscere l’effettiva situazione dei bond argentini o, comunque, senza l’interferenza del comportamento carente o negligente della Banca, avrebbe orientato la sua determinazione in maniera difforme”.

Questo il tenore della decisione del Giudice di Pace di Lanciano che ha consentito alla pensionata RMR assistita dall’ Avv Gianni Falconi  dell’associazione, di recuperare l’investimento con relativi interessi ai danni della ex Banca popolare di Lanciano e Sulmona oggi  BPER.

Il Giudice dopo un attento esame di tutte le possibili conseguenze della violazione degli obblighi imposti dalla all’intermediario finanziario – nullità, annullabilità, risoluzione e risarcimento del danno per responsabilità precontrattuale – opta per quest’ultima ipotesi, affermando che con l’espressione “precontrattuale” si debba “individuare il momento in cui ha origine la responsabilità e non sicuramente limitare gli effetti della stessa” e così riconoscendone la estensibilità alle ipotesi di avvenuta conclusione del contratto. Le azioni nei confronti dei soggetti interessati alla vicenda Tercas. saranno molteplici e diversificate,

Nel merito della relazione del Commissario e sulla sua azione l’associazione ritiene presenti alcune inesattezze e incongruenze che hanno portato nocumento ai piccoli azionisti., saranno oggetto di studio e di approfondimento.

Print Friendly, PDF & Email