Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieTeramoTeramo: invariato il prezzo delle case

Teramo: invariato il prezzo delle case

A Pescara e Teramo nessuna variazione, mentre a Chieti scendono i prezzi delle case nell’ultimo semestre del 6,3%. E’ quanto emerge dal rapporto semestrale del 2011 di Tecnocasa Group. Nel primo semestre del 2011 a Teramo non si sono registrate variazioni dei prezzi immobiliari. Stabili le quotazioni delle abitazioni in zona Centro, mentre risultano in crescita i tempi di vendita. In leggero calo le richieste di acquisto. La domanda proviene principalmente da parte di famiglie alla ricerca della prima casa o di soluzioni migliorative dal valore compreso tra 150 e 160 mila euro. Ci sono anche gli acquisti da parte di investitori grazie alla presenza studenti universitari. Nelle vie principali del Centro, in corso San Giorgio e corso Cerulli, sono presenti soluzioni dei primi anni del ‘900, con prezzi di 2000 € al mq per appartamenti da ristrutturare e di 2400-2600 euro al mq per quelli ristrutturati. Nelle vicinanze delle sedi universitarie, nei pressi del Centro, in zona Gammarana e San Berardo, sono presenti sia soluzioni popolari che abitazioni civili. Per la zona Gammarana il prezzo medio per un buon usato è di 900 euro al mq, mentre salgono a 1100-1200 € al mq le quotazioni in zona San Berardo. Nella zona limitrofa al Centro, nell’area collinare di Villa Mosca, ci sono condomini degli anni ’90 e palazzine ancora in costruzione con quotazioni di 1500-2000 euro al mq per un buon usato, di 2400-2600 euro al mq per il nuovo. Sempre nei pressi del Centro, in zona Stazione, gli appartamenti realizzati nei primi anni ’80 costano 1200-1300 euro al mq, con punte di 1500 euro al mq. E’ stato inaugurato nel 2011 il tratto della Strada Statale 80 che collega Teramo a Giulianova e che migliora sensibilmente il traffico all’interno della città. Dinamico il mercato delle locazioni alimentato da famiglie, stranieri ma soprattutto da studenti provenienti dall’Abruzzo e da Roma. Una stanza singola costa 180-200 € al mese, per un trilocale si spendono da 300 a 360 euro al mese, mentre il canone medio per un quattro locali è di 450 € al mese. L’area di San Nicolò, frazione più grande della città di Teramo, è nata a partire dagli anni ’60 ed è ben collegata e dotata di numerosi servizi come l’Università Veterinaria, il centro commerciale “Gran Sasso” ed il nuovo Stadio Comunale. Le nuove costruzioni sorte negli ultimi anni e rimaste invendute hanno determinato un calo dei prezzi delle soluzioni usate. La domanda proviene principalmente da famiglie alla ricerca della prima casa, mentre sono meno frequenti gli acquisti per investimento. Nella zona centrale di San Nicolò, in via Michelangelo, via Delfico e via Cristoforo Colombo, si trovano case indipendenti e palazzine di recente costruzione quotate 1600 € al mq (signorili), 1400 euro al mq (media qualità). Più economiche le aree meno centrali della frazione, dove si trovano soluzioni usate in condomini, anche in edilizia Peep, ad un prezzo compreso tra 900 e 1100 € al mq. Anche nel comune di Bellante, a circa 20 km da Teramo, ben servito e collegato grazie alla bretella Teramo-Mare, c’è stata una leggera diminuzione dei prezzi a causa dell’offerta superiore alla domanda. Una costruzione nuova in un condominio di 3 piani è quotata 1000 euro al mq, contro i 1200 euro al mq del secondo semestre del 2010. Buono il mercato delle locazioni, alimentato da studenti, lavoratori e famiglie che non riescono ad acquistare casa. Il canone di locazione medio di un trilocale è compreso fra 300 e 400 euro al mese.

Print Friendly, PDF & Email