Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieTeramoTeramo, internazionalizzazione: in Polonia sportello per le imprese

Teramo, internazionalizzazione: in Polonia sportello per le imprese

Hanno ricevuto stamattina gli attestati di frequenza gli undici giovani teramani che hanno partecipato nei mesi scorsi al corso di formazione per l’acquisizione della qualifica professionale di “Operatore commerciale estero”, realizzato nell’ambito del Piano Operativo Fse Abruzzo 2007-2013 dalla Leadercoop Formazione per conto della Provincia di Teramo. Si tratta della prima edizione del corso che ha voluto formare una nuova figura professionale al servizio delle imprese che intendono investire o collocare i propri prodotti sui mercati europei ed extraeuropei. I bisogni delle aziende rispetto a questa figura sono state rilevate grazie alla collaborazione stretta con Confcooperative Teramo che ha individuato imprese in provincia di Teramo impegnate o interessate a processi di internazionalizzazione, soprattutto nei settori del mobile-arredo e del vitivinicolo. Molte di queste imprese hanno poi ospitato i corsisti nella fase di stage e, in diversi casi, sono già nati rapporti di lavoro o di collaborazione con i ragazzi formati. 
La consegna degli attestati è avvenuta stamattina nella sede dell’agenzia formativa di via Franchi 11, a Teramo, durante l’evento conclusivo del corso, al quale hanno preso parte Giampiero Ledda, presidente del gruppo Leadercoop, Nazzareno Di Buò, docente e consulente esperto del corso, Salvatore Florimbi, Vice Segretario generale vicario della Camera di Commercio di Teramo e l’Assessore provinciale al Lavoro e alla Formazione professionale Eva Guardiani. “Si tratta di una figura preziosa per il territorio” ha ribadito l’assessore Guardiani “la scelta di questa qualifica è stata una scommessa riuscita, spero che i ragazzi possano trovare presto una collocazione e che ci sia anche una nuova edizione del corso”. 
Ecco i nomi dei ragazzi che hanno acquisito la qualifica: Kriss Agostini, Corrado Mirko Pelusi, Davide Barnabei, Paola Di Francesco, Simona Piccioni, Michele Luzi, Daniela Gasparrini, Antonella Franchi, Gabriele Di Massimantonio, Fabio Rella e Danilo Di Agostino. Questi ultimi quattro, in particolare, sono risultati gli allievi più meritevoli del corso e parteciperanno al viaggio formativo a Varsavia, in Polonia, per visitare le più importanti strutture istituzionali accompagnati da un docente esperto in internazionalizzazione.
Durante l’evento è stata inoltre lanciata l’idea dell’apertura, proprio in Polonia, di uno sportello informativo per le imprese locali. “Avviare una struttura del genere potrebbe rappresentare un concreto sbocco lavorativo per i ragazzi che si sono formati durante il corso” ha spiegato Giampiero Ledda “questo ufficio potrebbe svolgere soprattutto attività di analisi di mercato per sostenere e orientare le imprese teramane che intendono rivolgersi all’estero, in particolare al mercato dell’est Europa”. La proposta è stata raccolta e incoraggiata anche dal rappresentante della Camera di Commercio, Salvatore Florimbi. “Cercheremo di studiare una modalità per sostenere questo progetto all’interno dei programmi camerali per l’internazionalizzazione” ha spiegato “le imprese della provincia dimostrano purtroppo ancora una scarsa propensione verso la commercializzazione dei propri prodotti all’estero e devono recuperare questo gap. Il 70% di quello che esportiamo in provincia è verso i paesi dell’Unione europea e nel 2011 c’è stata una forte apertura dell’est Europa verso i nostri mercati, quindi la specializzazione di questi giovani è davvero fondamentale”. 

Print Friendly, PDF & Email