Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieTeramoTeramo. Infrastrutture e trasporti: RFI fa il punto con il Comune delle opere in itinere

Teramo. Infrastrutture e trasporti: RFI fa il punto con il Comune delle opere in itinere

E’ stata definita “importante e proficua” la riunione che si e’ svolta questa mattina al Comune di Teramo con i responsabili regionali di Rete Ferroviaria Italiana (RFI). Il sindaco Maurizio Brucchi, l’assessore Giorgio Di Giovangiacomo e i responsabili degli uffici comunali competenti si sono incontrati con l’ingegner Stefano Morellina, Direttore Territoriale Produzione Marche-Abruzzo-Umbria di RFI e altri funzionari dell’azienda ferroviaria. Diversi gli argomenti oggetto di analisi e confronto. Innanzitutto si e’ fatto il punto sul sottopasso di Villa Pavone, per il quale era stata bandita apposita gara di costruzione, aggiudicata all'”Impresa D’Adiutorio Appalti e Costruzioni s.r.l.” di Montorio al Vomano, che dovrebbe dare il via ai lavori subito dopo il periodo pasquale. L’importante e strategico intervento, del costo complessivo di 4 milioni e mezzo di euro, ha come fondamentale conseguenza la chiusura di quattro passaggi a livello che interferiscono con la viabilita’, assicurando pertanto un’autentica rivoluzione sia per il traffico che la vivibilita’ della zona. Contestualmente, si e’ affrontata la questione della soppressione di un passaggio a livello situato all’altezza del ponte di Fiumicino, il cui intervento sara’ garantito da un finanziamento regionale per RFI. In mattinata, prima dell’incontro, tecnici comunali e di RFI avevano effettuato un sopralluogo a San Nicolo’, per valutare il progetto della chiusura dei due passaggi a livello, con la contestuale realizzazione di altrettanti sottopassi e attraversamenti pedonali. E’ emersa la fattibilita’ del progetto le cui risorse sono gia’ disponibili. Ora l’azienda ferroviaria, provvedera’ ad elaborare il relativo studio, per un intervento che prevede un importo di 2 milioni e mezzo di euro. Altra questione affrontata durante l’incontro, quella della fermata ferroviaria di Piano D’Accio, i cui lavori sono ultimati e che attende ora l’adempimento delle procedure burocratiche per diventare operativa. Il Comune gia’ nello scorso mese di settembre ha inviato alla Regione Abruzzo la documentazione che consente a quest’ultima, titolata a farlo, di chiedere ad RFI lo sblocco delle procedure per rendere operativa la fermata. Dopo 8 settimane dalla ricezione di tale documentazione, la Stazione sara’ attiva.

Nella stessa mattinata odierna il sindaco Brucchi ha contattato il presidente Luciano D’Alfonso sollecitandolo ad intervenire per accelerare l’iter e ricevendo risposta positiva. E’ stata quindi affrontata la questione dell’arretramento della Stazione, che va avanti con il progetto di approfondimento di natura tecnica redatto da RFI. Quest’ultima ha precisato che sara’ comunque necessario un parziale interramento della fermata la quale deve essere in piano, condizione attualmente non riscontrata. In ogni caso, il progetto e’ in fase avanzata, ed e’ possibile ritenere che entro 90 giorni si possa avere la conclusione di questa fase con la proiezione entro l’anno dell’avvio dei lavori. RFI, in ultimo, ha manifestato la volonta’ di vedere libero lo spazio situato davanti alla Stazione stessa, chiedendo di conseguenza al Comune di rimettere un progetto specifico che prevede la sistemazione e la pedonalizzazione dell’area, i cui lavori saranno sostenuti da RFI. Nello stesso spazio intanto, la prossima settimana sara’ posizionata una postazione di bike sharing con le nuove in bici a pedalata assistita. Il sindaco Maurizio Brucchi dichiara la propria soddisfazione per l’incontro “dal quale – afferma – sono giunte risposte al territorio, attese da tempo. In particolare il sottopasso di Villa Pavone e l’arretramento della Stazione, si prospettano come tappe decisive per la realizzazione del programma di riqualificazione legato agli interventi dell’azienda ferroviaria, il cui obiettivo e’ di rendere piu’ agevole il traffico ma soprattutto di garantire la migliore vivibilita’ alle zone interessate; senza dimenticare le ricadute di carattere urbanistico ed ambientale che ne deriveranno. Ringrazio i responsabili di RFI per la collaborazione e per la condivisione delle richieste, presentate ed accolte nell’interesse della citta’ ma anche del territorio provinciale”. “L’incontro di oggi – dichiara dal canto suo Stefano Morellina – e’ stato un importante momento di confronto, sullo stato di avanzamento dei progetti e delle opere infrastrutturali di notevole importanza per le comunita’ locali. Un ulteriore tassello di una consolidata collaborazione tra RFI, Enti Territoriali e Regione Abruzzo, che giova alla qualita’ complessiva del modo di vivere e di spostarsi in Abruzzo”

Print Friendly, PDF & Email