Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieTeramoTeramo: in provincia aumentano anziani, immigrati e fondi per sociale

Teramo: in provincia aumentano anziani, immigrati e fondi per sociale

Osservatorio sociale 2011: in provincia di Teramo aumentano popolazione, servizi, anziani e immigrati. Sono i dati del Rapporto sociale 2011 un documento di analisi che tratteggia il profilo socio-economico-demografico della popolazione teramana e quello dei servizi offerti da pubblico e privato. Aumentano popolazione e servizi, aumenta la popolazione anziana e quella immigrata, aumentano anche di 3 punti percentuali le risorse che la Provincia dedica al sociale: unico ente pubblico, secondo il rapporto, che ha stanziato piu’ fondi rispetto al passato. “Non si tratta di risorse trasferite ma di fondi che ci siamo conquistati sul campo partecipando ai bandi nazionali e vincendoli: in due anni e mezzo circa 2 milioni e 600 mila euro con 26 progetti approvati e altrettanti interventi a favore di giovani, immigrati, disabili”, ha sottolineato il vicepresidente Renato Rasicci. Ed e’ grazie ad un progetto presentato dall’ente con un ampio partnerariato pubblico e privato, ha annunciato Rasicci, che verra’ finanziato anche il Centro Antiviolenza La Fenice per 400 mila euro. Ad oggi la popolazione residente nella ripartizione teramana ammonta al 23% del totale della popolazione abruzzese. Negli ultimi 29 anni la popolazione teramana ha avuto un tasso d’incremento piu’ del doppio rispetto alle province dell’Aquila e Chieti e maggiore di quasi un punto x 1000 rispetto a Pescara. I residenti sono 312.239, di cui il 51% costituito da donne ed il 49% da uomini. L’analisi demografica, inoltre, mostra una presenza della popolazione anziana (eta’ 65+) molto piu’ alta rispetto alla media regionale e nazionale; notevolmente piu’ incidente negli ambiti del Fino-Vomano, Tordino, Costa Sud 1 e 2.  Circa il 21% della popolazione della provincia di Teramo supera i 65 anni (vale a dire che circa uno su cinque dei residenti teramani rientra nella fascia anziana). 
   D’altro canto, appena il 13% della popolazione residente si trova in eta’ inferiore ai 15 anni (cioe’ prima dell’eta’ attiva). Vi sono 3 anziani ogni 2 giovani. Teramo, infine, si conferma come la provincia con il piu’ alto numero di immigrati: gli stranieri residenti rappresentano il 7,6% sul totale della popolazione (quasi un punto percentuale in piu’ rispetto allo scorso anno). Complessivamente, in provincia di Teramo si registrano 509 interventi di tipo sociale. Si hanno infatti 63 servizi in piu’ con un aumento pari al 14,1%.L’ambito Vibrata con il 23,2% del totale dei servizi conserva la maggior presenza di interventi fruiti nel territorio provinciale. Seguono per concentrazione di interventi gli ambiti di Teramo (con il 16,1%) e quello di Fino Vomano (con il 14,1%). Il contratto di lavoro delle figure professionali coinvolte e’ rappresentato principalmente anche per quest’anno dalla modalita’ convenzionato con il 43,8% mentre le tipologie di lavoro dipendente e volontario si attestano rispettivamente al 35,6% e al 20,6% (entrambi in aumento in confronto ai dati del 2009).

Print Friendly, PDF & Email