Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieTeramoTeramo, green economy: entra nel vivo Green4young

Teramo, green economy: entra nel vivo Green4young

Entra nella fase calda il concorso di idee pensato nell’ambito del progetto“Green4Young” e realizzato dall’assessorato provinciale alle Politiche giovanili con i finanziamenti del Bando Upi “ProvinceGiovani”. Il concorso è rivolto a neo-diplomati (con diploma di scuola secondaria conseguito nell’anno scolastico 2011/2012) residenti sul territorio provinciale e si pone l’obiettivo di selezionare 10 giovani che seguiranno seminari gratuiti per l’acquisizione di competenze nel campo della green economy e svolgeranno, al termine del percorso formativo, tirocini retribuiti presso aziende o enti “verdi”, ossia dotati di certificazione di qualità ambientale: “Si entra così nel vivo delle attività progettuali – spiega l’assessore competente, Renato Rasicci –, con la formazione specifica di profili professionali nel campo dei “green jobs”, un settore molto promettente, se si pensa che di qui al 2020, a livello nazionale, si prevedono 51mila nuovi posti di lavoro. Per questo “Green4Young” è un progetto che punta alla formazione di competenze legate all’economia sostenibile e all’ambiente”.

Il percorso formativo è composto di 4 seminari (di 4 ore ciascuno), tenuti da docenti dell’Università di Teramo. Per lo svolgimento dei tirocini, della durata di un mese, saranno elaborati, anche in funzione della tipologia di aziende ed Enti coinvolti, progetti formativi specifici per i tirocinanti, che verranno seguiti da tutor dell’azienda ospitante e da tutor della Provincia. Tra i requisiti specifici previsti dal bando per i partecipanti al concorso di idee ricordiamo l’età massima di 30 anni, lo stato di inoccupazione o disoccupazione: “Le idee progettuali – si legge nel bando – dovranno essere finalizzate a creare opportunità di lavoro nel settore della green economy ed incentivare l’autoimprenditorialità dei giovani nel settore ambientale”. Le domande vanno presentate entro il 2 novembre; per altre informazioni consultare il bando.

Print Friendly, PDF & Email