Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieTeramoTeramo basket in vendita: nessun compratore

Teramo basket in vendita: nessun compratore

Scade il termine ultimo per pagare i 600 mila euro richiesti dalla Lega e quindi evitare punti di penalizzazione in vista della prossima stagione di serie A. Nessun dirigente biancorosso, però, stando a quanto più volte dichiarato, effettuerà l’oneroso versamento e quindi, automaticamente, scatterà la penalizzazione (da 2 a 4 punti). Poi si avrà tempo fino al prossimo 30 giugno per effettuare l’iscrizione al campionato con nuovi versamenti di migliaia di euro. Futuro dunque sempre più nebuloso per il Teramo. Come l’anno scorso si ripete la querelle tra chi vende e chi acquista, anche se gli interlocutori sono mutati. Questo il comunicato inviato dal Teramo agli organi di stampa per commentare l’uscita di scena della cordata di imprenditori teramani: «La Teramo Basket in riferimento alle strumentali dichiarazioni rilasciate tramite comunicato dal Dott. Marco De Siati intende definitivamente chiarire le propria posizione in merito alla presunta trattativa finalizzata al trasferimento della società sportiva teramana ad una ipotetica cordata rappresentata dallo stesso professionista. Preliminarmente si precisa che il Dott. De Siati era perfettamente a conoscenza che la famiglia Pellecchia non intendeva onorare le scadenze imminenti per cui quando De Siati evidenzia questo aspetto come “elemento di assoluta novità”, dimostra una scarsa memoria. Inoltre sempre per ammissione del Dott. De Siati i documenti contabili che la società avrebbe dovuto fornire, sarebbero stati esaminati in previsione di un eventuale subentro nella stagione 2012-2013, come evidenziato anche dagli organi di stampa in data 14 maggio. Per cui non si capisce chi e come avrebbe dovuto onorare la scadenza di lunedì 21 maggio (oggi ndr) senza creare problemi di penalizzazione alla società. L’immediatezza con cui la “cordata” si è sciolta “come neve al sole” lascia intendere che non aveva alcune consistenza reale. La famiglia Pellecchia nell’interesse della sopravvivenza della realtà cestistica, auspica che i soggetti interessati alla partecipazione o all’acquisizione del Teramo si dichiarino in maniera trasparente».
DA Il Tempo

Print Friendly, PDF & Email