Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieTeramoTeramo: al via lavori ampliamento stazioni elettriche

Teramo: al via lavori ampliamento stazioni elettriche

 

Cominciati i lavori di ampliamento della stazione elettrica di San Giacomo, nel comune di Pietracamela, in provincia di Teramo. Lo ha reso noto Terna Spa

aggiungendo che le attività sono propedeutiche alla demolizione della vecchia stazione di Collepiano costruita negli anni Trenta, e la demolizione degli elettrodotti in alta tensione «Collepiano-Capitignano» e «San Giacomo-Collepiano», per una lunghezza complessiva di circa 20 km e il recupero di 102 tralicci. Le attività rientrano nel progetto di riassetto della rete nell’area del fiume Vomano, programmato da Terna nel dicembre 2007 e concepito in un’ottica di sostenibilità ambientale e attenzione al territorio abruzzese. A fine intervento, che si concluderà nel 2012, Pietracamela «riacquisterà» un’area riqualificata e ripristinata a verde di tre ettari di superficie, e sarà di fatto eliminato l’impatto visivo causato dalla presenza della vecchia struttura di Collepiano. Il progetto fa parte del più ampio ripristino ambientale firmato nell’accordo tra Terna e WWF Italia all’interno del Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga – che interessa le province di L’Aquila e Teramo nei comuni di Capitignano, Pizzoli, L’Aquila, Crognaleto, Fano Adriano e Pietracamela, dalla Valle del Faschiano alla Valle del Vomano – il cui obiettivo è quello di integrare la strategia di conservazione Eco-Regionale del WWF con uno sviluppo sostenibile della Rete elettrica di Trasmissione Nazionale. I lavori permetteranno di aumentare la sicurezza della rete locale, ridurre le perdite di trasmissione per circa 50 milioni di kWh/anno, pari al consumo di 2.200 famiglie, liberare servitù su oltre 130 ettari di territorio, equivalenti a circa 220 campi di calcio. Per la prima volta Terna e WWF hanno individuato interventi tipologici che interesseranno le superfici del sedime dei tralicci ed i terreni sottostanti i cavi aerei, replicabili anche in altre zone interessate da linee di trasmissione dell’energia elettrica. Questa azione di ripristino ambientale nell’area protetta abruzzese è stata inserita da Terna nel Rapporto di sostenibilità 2010, il bilancio annuale delle performance non finanziarie della Società.

Print Friendly, PDF & Email

Condividi