Ultime Notizie
HomePosts Tagged "lombardo"

Lo Stato italiano vuole commissariare la Sicilia che vanta un miliardo di crediti dallo Stato. Il creditore minacciato di fallimento dal debitore. Uno spasso. La Regione Sicilia dovrebbe rivedere completamente la sua spesa pubblica, nel frattempo lo Stato dovrebbe saldare i suoi debiti con le amministrazioni locali e con le imprese. Come nella migliore tradizione italiana nessuno farà nulla.
Intanto la borsa, che siamo tutti costretti a guardare come se fosse l’unico strumento della nostra vita, ieri (21 luglio) perdeva oltre il 5% e il differenziale del cambio con i titoli tedeschi era di oltre 500 punti. Il che significa che il Trattato che è stato ratificato dal Parlamento italiano come una grande conquista, cioè quello del patto fiscale fra gli Stati europei e il meccanismo di stabilità (fiscal compact*) sono stati visti dai mercati, come di fatto sono, un segnale di debolezza e non di forza. I mercati hanno visto come debolezza i due trattati perché sono stati rattificati senza che i cittadini siano stati informati, tanto è vero che non lo fanno sapere agli italiani, perché sicuramente direbbero di no, di dover dipendere, di dover essere succubi alla Germania. L’Unione Europea non può essere un unico Stato, è diventato soltanto un insieme di Stati deboli sottomessi alla Germania. I mercati valutano questo come un fatto che non portrà andare avanti per molto, perché si tratta di una situazione patologica, anomala.

Privilegi per la vita. Ma anche dopo. Perché oltre ai 19.685 euro lordi che ogni mese arrivano nelle tasche dei consiglieri- che fra di loro si chiamano addirittura ‘onorevoli’ -, la Regione prevede 5 mila euro di ‘bonus’ per le spese funerarie. Si sa mai dovessero servire mentre si tiene stretta la poltrona a Palazzo dei Normanni. La Sicilia è un esempio unico in Italia. E, a quanto dicono i numeri, per nulla virtuoso.