Ultime Notizie
HomePosts Tagged "acerbo"

Dopo l’esame delle interrogazioni e delle interpellanze, il Consiglio regionale ha deciso di rinviare alla seduta del 23 aprile il progetto di legge sul divieto di cumulo dei vitalizi di Consigliere e Parlamentare e il provvedimento amministrativo sul referendum per l’annessione al Comune di Francavilla al Mare delle contrade Postilli e Riccio, oggi ricadenti nel territorio di Ortona.

70 mila euro: è la cifra spesa dal 2009 ad oggi per le sedute straordinarie del Consiglio comunale di Pescara.Mentre il consigliere di Rifondazione Comunista, Maurizio Acerbo chiede il taglio del 50% degli emolumenti di sindaco, giunta e consiglieri comunali, il capogruppo del Pdl Armando Foschi focalizza la propria attenzione sulle spese dei Consigli straordinari e i relativi gettoni di presenza.

«Non si può usare il pericolo dell’esondazione o del declassamento per far passare a tutti i costi un progetto portuale indigesto. Il Piano regolatore portuale ha una tale rilevanza che una città lo può far proprio e mandare avanti solo se ne è convinta. Dopo la diga foranea e il braccio di levante, i pescaresi hanno il diritto di guardare con sospetto a mega-progetti che dovrebbero garantire sviluppo e, invece, si traducono in catastrofi ambientali ed economiche».

”Certo che la vicenda del mancato dragaggio del porto di Pescara e’ uno ‘scandalo nazionale’ come ha dichiarato il presidente Chiodi, ma questa ovvia constatazione non vorrei che fosse l’ennesima puntata di uno scaricabarile e di una telenovela dell’improvvisazione che va avanti da due anni”. Lo sostiene, in una nota, il consigliere della Regione Abruzzo, Maurizio Acerbo (Prc), che torna ad affrontare il tema del mancato dragaggio del Porto canale di Pescara.

Una legge dello Stato che finanzi, attraverso la fiscalità generale, il reddito minimo garantito per i disoccupati e gli inoccupati. La proposta è stata lanciata questa mattina a Pescara dal Consigliere regionale di Rifondazione Comunista Maurizio Acerbo, che – insieme al segretario regionale del partito Marco Fars – ha annunciato l’avvio di una raccolta di firme per sostenere un progetto di legge di iniziativa popolare.