Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieL'AquilaSulmona. Usura: tassi al 54% mensile, 9 arresti

Sulmona. Usura: tassi al 54% mensile, 9 arresti

Prestiti con tassi usurari anche del 54% mensile a persone, per lo piu’ commercianti o imprenditori abruzzesi in stato di bisogno, ai quali, ormai, istituti bancari o societa’ di intermediazione finanziaria avevano rifiutato il credito poiche’ protestati o iscritti come insolventi. Per questo ed altri reati i carabinieri della Compagnia di Sulmona hanno dato esecuzione stamani a 9 ordinanze di custodia cautelare, di cui 6 in carcere e 3 ai domiciliari. I provvedimenti restrittivi sono stati emessi dal gip del Tribunale di Sulmona, Marco Billi, a conclusione di una prolungata attivita’ investigativa svolta, nell’arco del 2015, dai carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Sulmona, coordinati dal pubblico ministero Stefano Iafolla della locale Procura della Repubblica. Agli indagati, oltre all’usura, vengono contestati, a vario titolo, anche i reati di estorsione, falsita’ ideologica, sostituzione di persona e associazione per delinquere finalizzata alle commissione di truffe in danno di istituti bancari e di societa’ di intermediazione finanziaria. I carabinieri di Sulmona sono stati coadiuvati dai militari delle Compagnie di Avezzano (L’Aquila), Castel di Sangro (L’Aquila), Chieti e Montesilvano (Pescara). In particolare 8 dei 9 arrestati sono membri di un’intera famiglia, composta da parenti di primo grado ed affini, operante principalmente a Sulmona e dintorni, nonche’ nel Pescarese, alcuni dei quali noti alle forze dell’ordine perche’ dediti, gia’ nel passato alla commissione di reati contro il patrimonio. Nei confronti di tutti, il Nucleo Operativo e Radiomobile di Sulmona ha ricostruito e documentato un effettivo vincolo associativo facente riferimento ad alcuni esponenti di spicco, strettamente imparentati tra loro. In particolare, in carcere sono finiti un 51enne di Sulmona (D.R.M), punto di riferimento dell’associazione criminale; un 52enne originario di Raiano (M.C.) ma residente a Chieti, procacciatore d’affari ed esperto nel settore della normativa sul lavoro ed in materia finanziaria; una 43enne (D.R.S.) anch’ella di Sulmona; un 41enne (S.B) di Sulmona; un 45enne (D.R.L.) della stessa citta’ ovidiana ma domiciliato a Pettorano sul Gizio (L’Aquila); un 46enne di Castel di Sangro (D.R.P.) residente a Montesilvano. Con ruoli meno trainanti, e destinatari quindi della misura, meno afflittiva, degli arresti domiciliari, sono stati individuati: un 45enne (D.A.L.) di Sulmona; un 23enne (D.R.P.) anch’egli di Sulmona e un 43enne (M.L:) di Avezzano.

Print Friendly, PDF & Email