Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieL'AquilaSulmona. Snam: nuovo rinvio. I comitati incontrano la Regione

Sulmona. Snam: nuovo rinvio. I comitati incontrano la Regione

Nulla di fatto, ancora, per quanto riguarda la centrale di compressione a gas che la Snam vuole realizzare alle porte di Sulmona e che doveva avere il via libera dal Consiglio dei ministri di ieri.
Vertice interlocutorio lungo e positivo, intanto, com’è stato definito dal fronte contrario all’infrastruttura, in Regione tra i rappresentanti del comitato Cittadini per l’ambiente e il presidente della Regione Luciano D’Alfonso, il suo vice con delega alle Attività produttive, Giovanni Lolli, l’assessore alle Aree interne, Andrea Gerosolimo, e il sindaco di Sulmona Peppino Ranalli.
Si è trattato di una “discussione approfondita dalla quale sono emerse due posizioni – riferisce AbruzzoWeb, che ha sentito Mario Pizzola, portavoce degli attivisti – quella della Regione che preferirebbe proseguire la trattativa con Snam e Governo solo sulla centrale di compressione, puntando a quella alimentata ad elettricità anziché a gas come previsto, e la nostra che resta quella di opposizione a entrambi i progetti, anche a quello del metanodotto per il cui tracciato serve una soluzione alternativa fuori dalla dorsale appenninica”.
Una strategia “perdente” per il fronte del ‘No’ “perché farebbe guadagnare tempo ma non scongiurerebbe la realizzazione della centrale a Sulmona”. Inoltre il progetto è unico, anche se è stato scisso in due procedimenti burocratici.
Neanche l’ipotesi, pure avanzata dalla Snam, di insediare una centrale ibrida sul modello francese alimentata sia ad elettricità che a gas, per ovviare a eventuali black out, convince gli ambientalisti.
“Nessuno ci garantisce che col tempo non possa trasformarsi interamente a gas, sarebbe un cavallo di Troia per la Valle Peligna”, aggiunge Pizzola.
La Regione valuterà le osservazioni dei comitati, e nella prossima riunione del Consiglio dei ministri, presumibilmente dopo l’Epifania, quando il progetto dovrebbe tornare sul tavolo del governo, D’Alfonso “si è impegnato a portarle a Roma”.

Print Friendly, PDF & Email