Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieL'AquilaSulmona. Poli di attrazione, Ronci: “La Regione esclude le aree interne e il sud Abruzzo”

Sulmona. Poli di attrazione, Ronci: “La Regione esclude le aree interne e il sud Abruzzo”

La metà meridionale dell’Abruzzo e, in particolar modo, le zone interne, sono state ancora una volta penalizzare dalle strategie regionali di sviluppo, in particolar modo in riferimento alla definizione dei Poli di Attrazione. Lo sostiene, in una nota, lo studioso e ricercatore sulmonese Aldo Ronci, di cui pubblichiamo la nota seguente.
“La giunta della Regione Abruzzo con delibera n. 290 del 14.04.15 è intervenuta sull’assetto del territorio regionale e sulle politiche di sviluppo individuando i Poli di Attrazione (Centri dei servizi essenziali e selezionando le Macro Aree dei Comuni Svantaggiati)
Il deliberato:
ha penalizzato la metà meridionale dell’Abruzzo con l’esclusione dai Poli di Attrazione, delle Città di Sulmona, Lanciano e Vasto;
ha punito la Macro Area Valle Peligna-Valle del Sagittario e la Macro Area gran Sasso Monti delle Laga non includendoli tra le Macro Aree che saranno oggetto di interventi tendenti a valorizzare le risorse esistenti ed a creare le condizioni per l’innesco di un processo di sviluppo.

Le scelte fatte nell’individuazione dei Poli di Attrazione non sono state fatte in maniera partecipativa ma anzi all’insaputa delle Città e dei territori interessati senza coinvolgere né gli Enti Locali, né le Associazioni di categoria, né il Consiglio della Regione Abruzzo.
Le scelte fatte nel selezionare le Macro Aree oltre che non essere state effettuate in maniera partecipativa non sono state effettuate nemmeno in maniera trasparente in quanto non sono mai stati stabiliti né i criteri, né i parametri, né gli indici sulla base dei quali procedere alla selezione.”

Print Friendly, PDF & Email

Tags

Condividi