Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieL'AquilaSulmona. Lavoro e sviluppo del territorio: aperto tavolo di crisi sulla Valle Peligna

Sulmona. Lavoro e sviluppo del territorio: aperto tavolo di crisi sulla Valle Peligna

Presso la Sede della Confesercenti di Sulmona, si è riunito il Comitato Promotore per l’Istituzione del “Tavolo di crisi della Valle Peligna”. Lo scopo dell’azione intrapresa è quello di formulare proposte e progetti utili a riportare il territorio nell’ambito di aree capaci di fungere da attrattori di interessi e per tendere al riequilibrio della spesa pubblica in Abruzzo.

Il Tavolo deve rappresentare un momento di confronto aperto tra imprenditori e associazioni professionali d’imprese per rivitalizzare il clima di collaborazione e cooperazione per sviluppare potenzialità e progettualità del territorio.

I promotori ritengono necessaria la consapevolezza dell’interdipendenza dei livelli strategici multipli, nel senso delle competenze dei soggetti pubblico/privati. Tale esigenza si basa sull’assunto, condivisibile, dell’interdipendenza esistente tra i diversi attori del sistema produttivo ed economico, le diverse politiche e relativi strumenti attuati a vari livelli di intervento. Il vero cambiamento rispetto al passato, alla luce di ciò che ha fatto emergere l’attuale stato di crisi della Valle Peligna, consisterà dunque in un diverso approccio mosso dalla consapevolezza di tale interdipendenza, tutto volto ad una maggior convergenza e integrazione tra le politiche e i loro strumenti, concepite e attuati ai diversi livelli di intervento (multilevel governance). Importanza dell’integrazione, ma importanza anche delle specificità territoriali e quindi del livello locale. L’attuale crisi economica acutizza alcuni problemi concreti che vanno focalizzati e risolti con opportune politiche ed adeguati investimenti. A tal fine risultano indispensabili politiche, ed adeguate risorse, proattive di sviluppo in grado di contrastare l’attuale situazione di fatto.

La strategia che il “Tavolo di crisi” intende mettere in campo, dovrà utilizzare tutte quelle conoscenze (cioè dati statistici coerenti con le politiche da sostenere: sia a livello di indicatori che di unità territoriali) e tutti quegli strumenti attuativi in grado di promuovere lo sviluppo di “una domanda” specifica, puntuale che si muove sul territorio di riferimento, più consapevole delle ricadute positive o negative a livello locale e globale e, per questo, vera leva di innovazione culturale sostenibile.

Il territorio peligno dovrebbe essere supportato anche dall’attività dei Fondi comunitari in modo da potere esprimere al meglio le sue potenzialità e quindi contribuire concretamente e nel migliore dei modi al raggiungimento di una crescita economica e sostenibile, duratura e con un elevato tasso occupazionale. Tali fondi, infatti, costituiscono in assoluto il punto di riferimento e di sviluppo del principio di solidarietà su cui si basa l’attività dell’Europa.

Pertanto, per ampliare il confronto e per produrre un Documento utile ai soggetti pubblici e privati, il Comitato Promotore Pietro Leonarduzzi (Confesercenti),Fabio Pingue (Confindustria),Teodoro Marini (CNA),Giuseppe Bono (Associazione Albergatori),Domenico Santacroce (Associazione Albergatori), Angelo Pellegrino (Cescot – Officina dei Sapori) ha indetto Riunione operativa, allargata a tutte le Organizzazioni e le Associazioni di Imprese e di Imprenditori del territorio, che si terrà Lunedì 25 gennaio 2016, alle ore 15:00, presso la sede della Confesercenti di Sulmona (Via Monsignor Luciano Marcante N. 3). (h. 18,40)

Print Friendly, PDF & Email