Ultime Notizie
HomeStandard Blog Whole Post

L’AIMUT – Accademia Italiana Multidisciplinare per l’Urologia Territoriale ha scelto Città S. Angelo per il XVII Annual Meeting del 22 e 23 novembre 2019: la sede di uno dei più importanti appuntamenti nazionali sarà l’Auditorium della Casa di Cura Villa Serena.

http://www.agica.it/wp-content/uploads/2019/11/XVII-Annual-Meeting-Giuseppe-Di-Giovacchino.jpg

Giuseppe Di Giovacchino Presidente Aimut

Patrocinano il XVII Annual Meeting la Regione Abruzzo, la Provincia di Pescara e il Comune di Città Sant’Angelo, per i quali oggi erano presenti in conferenza stampa il Presidente Antonio Zaffiri e il sindaco di Città Sant’Angelo Matteo Perazzetti.

http://www.agica.it/wp-content/uploads/2019/11/XVII-Annual-Meeting-Donato-Natale.jpg

Donato Natale Oncologo Casa di Cura Villa Serena

I RELATORI che hanno presentato il Congresso sono stati il dr Giuseppe Di Giovacchino Urologo di Villa Serena di Città Sant’Angelo nonché socio fondatore AIMUT, il dr Donato Natale Oncologo di Villa Serena, Quinto Ippoliti di Pentatur Eventi & Congressi.

http://www.agica.it/wp-content/uploads/2019/11/XVII-Annual-Meeting-Quinto-Ippoliti.jpg

Quinto Ippoliti

 

 

 

PER IL PROGRAMMA clicca su XVII ANNUAL MEETING 2019 – Programma Scientifico

Un approccio nuovo: la medicina personalizzata

Nel corso della conferenza stampa che questa mattina si è tenuta nella Sala Tinozzi della Provincia di Pescara, è stato dunque presentato il programma del XVII Annual Meeting caratterizzato dalla “vision di un ruolo nuovo della MEDICINA PERSONALIZZATA, cioè di quel particolare modello assistenziale e organizzativo che non si basa più sulla singola prestazione professionale bensì su un approccio clinico di tipo globale, sulla totale e omnicomprensiva presa in carico del paziente” – ha detto il dr Di Giovacchino.
Infatti il leitmotiv del XVII Annual Meeting è il valore dell’approccio multidisciplinare e multimodale che deve caratterizzare e pervadere tutto il percorso diagnostico-terapeutico che inizia con il primo esame ed arriva fino alla scelta dell’opzione terapeutica.
“Solo una scelta terapeutica a valle di tutto il percorso risulterà cucita su misura, e cioè, sarà adeguata alle caratteristiche biologiche e alle specifiche necessità del paziente” – ha sottolineato il dr Natale.

I Big Data e l’Intelligenza artificiale

In questa nuova visione del paziente e del suo percorso una particolare attenzione sarà dedicata all’utilizzo dei Big Data e dell’Intelligenza Artificiale quali supporti imprescindibili per la medicina personalizzata e per la riduzione degli errori medici.
L’incontro di Città S. Angelo sarà l’occasione propizia per presentare ufficialmente con la project-manager Imma Scognamiglio il primo progetto di ricerca nato in Abruzzo in campo urologico e presentato ufficialmente alla comunità europea.
I relatori saranno alcuni tra i migliori specialisti del settore a livello nazionale ed internazionale, dai padri fondatori Tullio Lotti e Paolo Giannotti a Giuseppe Di Giovacchino, Luigi Schips, Michele Gallucci, Vincenzo Ferrara, Giovanni Muto, Paolo Puppo e Domenico Prezioso. Da Salisburgo arriverà Michele Diana e dalla Bosnia Mario Kordic per dare un tocco di internazionalità ad un convegno di sicuro interesse.
I lavori inizieranno venerdì 22 Novembre 2019 alle ore 13:30 all’Auditorium della Casa di Cura Villa Serena di Città S. Angelo e si concluderanno sabato 23 Novembre 2019 alle ore 14:00.

L'AIMUT - Accademia Italiana Multidisciplinare per l'Urologia Territoriale ha scelto Città S. Angelo per il XVII Annual Meeting del 22 e 23 novembre 2019: la

CNA L’AQUILA, FINALMENTE PREVENZIONE ANTISISMICA
DECENNALE L’AQUILA 2009 / 2019
L’AQUILA, 25 GIUGNO – AUDITORIUM DEL PARCO H 10,30 – 13,30

 

Il cantiere più grande d’Europa, oramai il simbolo delle costruzioni e della sicurezza sismica, è stato scelto da C.N.A. nazionale, ENI GASELUCE SPA, HARLEY E DIKKINSON per presentare una soluzione di prevenzione antisismica immediatamente attuabile.

finalmente prevenzione antisismica convegno CNA 25 giugno l'aquilaSaranno illustrati ufficialmente i meccanismi della “Cessione del credito” a terzi da parte del titolare di un immobile sottoposto a riqualificazione con i Bonus Edilizia: meccanismi che non esistevano e che solo ora, grazie all’intervento di un player nazionale come ENI GASELUCE SPA, sono possibili.

Un momento storico per l’edilizia e per il patrimonio immobiliare.
Si tratta infatti di una sorta di monetizzazione del credito fiscale di cui godono i privati per ristrutturare casa, credito che genera la liquidità necessaria affinché già domani ciascun cittadino possa mettere in sicurezza il proprio immobile, riposizionarne il valore sul mercato, alleggerire il costo delle utenze e vivere meglio. prevenzione antisismica
Un vero salto rispetto a tutta la storia dell’edilizia e della messa in sicurezza degli edifici perché per la prima volta RIQUALIFICAZIONE ANTISISMICA ed EFFICIENTAMENTO ENERGETICO sono soluzioni praticabili. e solo adesso i Bonus Sisma ed Eco sono concretamente attuabili.
Da quest’anno il Paese potrà mettere mano alla manutenzione del patrimonio immobiliare e, quindi, alla PREVENZIONE ANTISISMICA per la quale i Bonus Casa sono nati due anni or sono.

“Ci aspettiamo un rilancio dell’edilizia che potrebbe essere un secondo boom economico per il nostro Paese, con enormi ricadute occupazionali sia sul segmento edile che su quello del turismo dei Borghi e della compravendita immobiliare” – ha detto il Presidente Cna Gianfranco Torrelliprevenzione antisismica
Ospiti illustri sono il Segretario Nazionale CNA Sergio Silvestrini, il Sottosegretario Sen. Vito Crimi.
Apre i lavori Gianfranco Torrelli Presidente CNA L’Aquila; fanno i Saluti istituzionali Guido Quintino Liris
Assessore Regione Abruzzo Delega Ricostruzione e Pierluigi Biondi Sindaco dell’Aquilaprevenzione antisismica
Intervengono: Giorgio Fontana Responsabile Servizi Energetici ENI GAS E LUCE su “Riqualificazione sismica con CappottoMio”; Andrea Ceoletta Responsabile Relazioni Esterne Harley&Dikkinson su “Le detrazioni fiscali e l’opportunità della cessione del credito d’imposta: il modello di H&D”; Giandomenico Cifani già Direttore Cnr e ITC L’Aquila su “La Ricostruzione è prevenzione”; Vito Claudio Crimi Sottosegretario Ricostruzione su “La messa in sicurezza del patrimonio edilizio nazionale”.
AGEA, 21 GIUGNO 2019

CNA L'AQUILA, FINALMENTE PREVENZIONE ANTISISMICA DECENNALE L’AQUILA 2009 / 2019 L’AQUILA, 25 GIUGNO – AUDITORIUM DEL PARCO H 10,30 - 13,30   Il cantiere più grande d’Europa, oramai il

TG1 Economia, ristrutturare aumenta del 30% il valore dell’immobile

E’ pari al 30% l’aumento del valore di un immobile ristrutturato: praticamente, chi ha approfittato delle agevolazioni dei BONUS CASA ha riguadagnato il valore pre-crisi del proprio immobile, restituendo alla casa il deprezzamento arrivato con il crollo del mercato immobiliare. ristrutturazione

ristrutturazioneI dati li ha divulgati oggi il TG1 Economia nel servizio dedicato al Report che la Fondazione Symbola ha presentato oggi alla Triennale di Milano con “100 storie italiane per le costruzioni del futuro”. Un Report interamente dedicato all’edilizia nel quale si dimostra dati alla mano che la politica delle agevolazioni fiscali sulle ristrutturazioni ha sostenuto il settore edile con ben il 74% del prodotto e 418mila posti di lavoro: cioè, il 74% dell’intera produzione edile si è attestata nel settore recupero. Più precisamente, su un valore totale della produzione nelle costruzioni di 167,1 miliardi di euro, IL 74,2%, PARI A 124 MILIARDI, SONO DOVUTI AL RECUPERO EDILIZIO. ristrutturazione
Si tratta di 28,6 miliardi che gli italiani hanno speso soltanto nel 2018, parte di un totale che sfiora i 293 miliardi di euro.

… continua a leggere

TG1 Economia, ristrutturare aumenta del 30% il valore dell'immobile E’ pari al 30% l’aumento del valore di un immobile ristrutturato: praticamente, chi ha approfittato delle agevolazioni

Terremoto Etna: forte scossa due ore fa a Catania e Giarre.
Torna il terremoto forte a Catania dove alle 19.30 una scossa di 3,4 ha di nuovo gettato nel panico la popolazione. Terremoto Etna

I sismografi dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia hanno registrato l’epicentro sull’Etna, nel Comune di Ragalna, tra la grotta degli Archi e monte Pecoraro, ad una profondità di soli due chilometri. Le cittadine più vicine all’epicentro sono Ragalna, Zafferana Etnea, Milo e Biancavilla.
continua a leggere

Terremoto Etna: forte scossa due ore fa a Catania e Giarre. Torna il terremoto forte a Catania dove alle 19.30 una scossa di 3,4 ha di nuovo gettato

Terremoto Roma e Catania: cosa hanno in Comune.
“Sobbalzavano i letti” raccontano i residenti dopo la scossa di 3,2 che alle 00.54 ha fatto tremare Gallicano nel Lazio (RM) fino alla Capitale.

Il centro più grande e più vicino è Tivoli, mentre Roma è a 24 km dall’epicentro. Tanta paura anche nella zona dei Castelli Romani. La scossa ad una profondità di 10 km.
continua a leggere

Terremoto Roma e Catania: cosa hanno in Comune. “Sobbalzavano i letti” raccontano i residenti dopo la scossa di 3,2 che alle 00.54 ha fatto tremare Gallicano nel Lazio

Nuove NTC: Isea, Università e Genio Civile in cattedra insieme
Corso specialistico a Pescara con le eccellenze del panorama nazionale: dal 6 dicembre al 7 febbraio docenti universitari di chiara fama provenienti dalle migliori università d’Italia mettono insieme il mondo Accademico, le Costruzioni e il Genio Civile sulle Norme Tecniche delle Costruzioni con un percorso tecnico di 13 lezioni. Nuove NTC
Evento raro se non unico. Nuove NTC

continua a leggere…

 

nuove NTC

Nuove NTC: Isea, Università e Genio Civile in cattedra insieme Corso specialistico a Pescara con le eccellenze del panorama nazionale: dal 6 dicembre al 7 febbraio

Così la casa diventa antisismica… casa antisismica 
Ci aveva già provato Renzo Piano a studiare una tecnica di messa in sicurezza antisismica delle abitazioni che evitasse lo sfollamento dei residenti. Il discorso si fece bollente all’indomani del terremoto Amatrice – Accumuli e sembrava l’occasione per affrontare una situazione ormai trentennale ma invece quel dibattito si polverizzò.

continua a leggere…

Così la casa diventa antisismica… casa antisismica  Ci aveva già provato Renzo Piano a studiare una tecnica di messa in sicurezza antisismica delle abitazioni che evitasse

Il Cappotto Sismico è Geniale quando fa risparmiare anche sulla bolletta
Sono 11 milioni gli edifici sui quali bisogna intervenire per la sicurezza sismica o per l’efficientamento energetico.
E sulla bilancia ci sono 48 milioni gli abitanti, cioè oltre 20 milioni di famiglie: dove ricollocare così tante persone e con quali mezzi? A questa domanda non c’è stata mai risposta, tanto da disincentivare qualsiasi tipo di progettualità inerente la riqualificazione delle città. cappotto sismico
cappotto sismico sezioneDall’Università di Padova – e più precisamente dalla Ricerca e Innovazione del Dipartimento di Ingegneria Civile, Edile ed Ambientale – arriva un brevetto nato proprio all’interno del progetto di ricerca cofinanziato dalla Regione Veneto e dal Fondo Sociale Europeo 2014-2020: si chiama“Geniale Cappotto Sismico” ed è una nuova tecnologia per la riqualificazione integrata del patrimonio edilizio esistente“. cappotto sismico

L’Università ne ha già presentato i primi riscontri con Prove sperimentali e schede di Interpretazione dei risultati mentre l’azienda, la ECOSISM, ha festeggiato il compleanno della sua creatura al SAIE 2018 lo scorso 19 ottobre.

Il nome, “Geniale”, si riferisce al fatto che il Cappotto “risolve contemporaneamente le due principali criticità del patrimonio edilizio italiano: la scarsa efficienza energetica dell’involucro edilizio e l’elevata vulnerabilità sismica – dice a Ingenio Marco Manganello, Ceo ECOSISM, in occasione dell’esposizione a klimahouse 2017.

continua a leggere

Il Cappotto Sismico è Geniale quando fa risparmiare anche sulla bolletta Sono 11 milioni gli edifici sui quali bisogna intervenire per la sicurezza sismica o per

Miglioramento sismico ed efficientamento energetico IN UNO
L’innovazione tecnologica consente di apportare miglioramento sismico, energetico ed acustico con un colpo solo. E SENZA USCIRE DA CASA. Miglioramento sismico ed efficientamento energetico IN UNO
Il problema di ristrutturare casa fino ad oggi ruotava intorno a due problematiche:
lasciare la propria abitazione per tutto il tempo dei lavori
– spendere somme considerevoli per il cantiere nonché per la sostituzione di dimora.Miglioramento sismico ed efficientamento energetico
Senza parlare del disagio, dei mobili da ricollocare, delle finiture alle quali praticamente rinunciare per sempre… degli impianti…: un’avventura.

CONTINUA A LEGGERE…

Miglioramento sismico ed efficientamento energetico IN UNO L’innovazione tecnologica consente di apportare miglioramento sismico, energetico ed acustico con un colpo solo. E SENZA USCIRE DA CASA. Miglioramento

Teramo, Cassetto Tributario bloccato: la Tari torna incubo
Nessuno vorrebbe pagare i tributi ma se la cosa diventa pure impossibile “tanto meglio” direbbe il cittadino.
E invece no, perché se non paga entra in sanzione.

cassetto tributario logo comuneOrbene, il Cassetto Tributario del Comune di Teramo, cioè il sistema di pagamento on line dei tributi, risulta bloccato a pochi giorni dalla scadenza della TARI fissata al 31 ottobre prossimo. Il rischio è il ritorno alla penosa situazione di file interminabili e di bollettini indisponibili che gettano nella disperazione il contribuente.
Il Cassetto Tributario che il Comune aveva avviato ormai da qualche anno conteneva non solo i bollettini con gli importi personalizzati per ciascuno, e pure stampabili, ma anche l’accesso per il pagamento immediato con F24, Carta di Credito o bonifico. Addirittura effettuava anche l’avviso di pagamento a mezzo sms e mail, riferisce uno dei cittadini che proprio questa mattina si è rivolto allo Sportello comunale.

E invece, dall’oggi al domani sulla home page del Cassetto Tributario non c’è via di accesso e, al posto della stringa ove inserire le proprie user e password, compare un cartello nel quale si legge che il SERVIZIO È DISATTIVATO e che bisogna RIVOLGERSI AL COMUNE.

Contattata, l’azienda che gestisce il software – la Mercurio Service Srl – ha detto di aver solo eseguito un ordine del Comune e che ignora le motivazioni in quanto non sono di propria competenza… considerati pure i numerosi Comuni presenti nel gestionale. A Palazzo, invece, stando a quanto lamentano i cittadini che già da giorni segnalano il disservizio, nessuno sembra saperne assolutamente nulla.
Anche questa mattina il Cassetto Tributario “è muto” ed il cartello di distacco è ancora al suo posto.
Ad ogni buon conto, che i cittadini debbano trovarsi in mora è una paura infondata in quanto i documenti e gli atti emessi in mancanza di digitalizzazione sono soggetti al ricorso gerarchico o giurisdizionale innanzi al Giudice Amministrativo e, quindi, il destino della Tari in scadenza ad ottobre semmai potrebbe essere solo l’annullamento.

Bella gatta da pelare per il Comune, che con il pagamento on line dei tributi incassa qualche centinaio di migliaia di euro.
Una iattura da scongiurare con tutte le tasse e i tributi che opprimono i cittadini spesso abbandonati a se stessi proprio come in questa occasione.

L’unica cosa certa è che entro il 2019 le PA sono obbligate a formare i loro documenti esclusivamente in digitale come impone il CAD, cioè il Codice dell’Amministrazione Digitale entrato in vigore con il D.Lgs 82/2005.

Ma a quanto pare spesso ad un passo in avanti ne corrisponde un altro indietro.
Attendiamo fiduciosi che il servizio sia riattivato nei tempi utili per saldare la Tari.

Teramo, Cassetto Tributario bloccato: la Tari torna incubo Nessuno vorrebbe pagare i tributi ma se la cosa diventa pure impossibile “tanto meglio” direbbe il cittadino. E invece