Ultime Notizie
HomeTutte le agenziePescaraSan Valentino, nasce il “Giardino dei Talenti” per sviluppo progetti giovani

San Valentino, nasce il “Giardino dei Talenti” per sviluppo progetti giovani

Nell’ex convento si potranno realizzare le proprie idee e sviluppare progetti
Il Sindaco di San Valentino in Abruzzo Citeriore, Angelo D’Ottavio ha presentato il progetto “i Giardino dei Talenti” (iGdT).
Il progetto, approvato dalla Giunta comunale, permetterà la realizzazione di alcuni spazi fisici, all’interno dell’ex convento in Largo San Nicola, nei quali i Giovani Talenti Locali (GTL) potranno esprimere le proprie idee e sviluppare progetti.
«Abbiamo fortemente voluto realizzare questa idea per offrire una opportunità ai talenti che vivono nei nostri piccoli centri, per dimostrare loro che non è necessario spostarsi verso l’area metropolitana e che anche una piccola amministrazione comunale è in grado di mettere a loro disposizione spazi adeguatamente attrezzati per costruire progetti di sviluppo», ha detto il sindaco D’Ottavio.
Nel caso del Comune di San Valentino sarà realizzata un’aula attrezzata con postazioni pc, connessione veloce, un’aula per la formazione e una serie di spazi per mettere in mostra creazioni, idee ed progetti sviluppati dai Giovani Talenti Locali.
«Con questo progetto – ha detto ancora il sindaco – puntiamo ad ottenere due risultati, il primo è di offrire una opportunità a quei ragazzi che hanno delle idee ,ma non hanno la possibilità economica di metterle in pratica e la seconda di evitare che si avviino iniziative imprenditoriali a rischio, infatti uno degli aspetti sui quali ci dedicheremo con maggiore attenzione è quello formativo, non solo di tipo didattico ma anche esperienziale, porteremo alla conoscenza dei giovani talenti, grazie ad apposite testimonianze, casi di successo e di insuccesso di imprese innovative, in modo da metterli in guardi rispetto al rischio di avventurarsi in una iniziativa imprenditoriale, ma al tempo stesso dimostrando loro che una idea può diventare una impresa di successo e produrre occupazione, reddito e benessere».
Il progetto, che in parte è stato già presentato lo scorso lunedì in occasione della Tavola rotonda “dal Distretto del Benessere alla Smart Community”  prevede la possibilità che anche altre amministrazioni possano attivare ulteriori “Giardini” e, in questa prima fase, ci sono già molte richieste di adesione.

Print Friendly, PDF & Email