Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieChietiSan Giovanni Teatino. Vitivinicoltura, Coldiretti: meno burocrazia a carico delle imprese

San Giovanni Teatino. Vitivinicoltura, Coldiretti: meno burocrazia a carico delle imprese

Trentaduemila ettari si superfici vitate di cui 17 mila a Montepulciano (53 per cento), una produzione media di oltre 3milioni e mezzo di ettolitro di vino, 40 cooperative, un consorzio di secondo livello, 22mila viticoltori di cui 225 vitivinicoltori che trasformano l’uva nel prodotto piu’ importante dell’economia agricola regionale, che corrisponde ad un pil di 300 milioni di euro di cui 120 milioni riservati all’export. Sono i numeri della vitivinicoltura abruzzese, di cui si e’ parlato, questa mattina, a San Giovanni Teatino (Chieti), nel corso del seminario “L’Abruzzo del vino: dalla riforma al mercato”, promosso da Coldiretti Abruzzo per illustrare prospettive e cambiamenti di un settore che genera sempre piu’ appeal soprattutto tra le nuove generazioni, come confermano i dati relativi all’Ultimo Psr che insediato il 19,7 per cento di giovano nel solo settore vitivinicolo. All’incontro hanno partecipato cantine e imprenditori provenienti da tutta la regione oltre all’assessore regionale all’agricoltura Dino Pepe. Tra i temi affrontati anche la riforma della Politica agricola comunitaria. “Dal primo gennaio 2016 – ha sottolineato il responsabile nazionale di Coldiretti Domenico Bosco – l’attuale sistema di gestione del potenziale produttivo viticolo sara’ eliminato e di conseguenza non sara’ piu’ possibile trasferire i diritti di reimpianto tra i produttori in quanto le superfici vitate verranno autorizzate gratuitamente dalla Regione, ovviamente non illimitatamente ma per l’Abruzzo pari ad un totale di poco piu’ di 300 ettari di nuovi vigneti l’anno”. Tra le questioni al centro dell’iniziativa anche la necessita’ di sburocratizzare il settore “attraverso – ha detto il presidente regionale di Coldiretti Domenico Pasetti – una proposta che prevede l’eliminazione o la semplificazione di almeno 40 tra gli adempimenti a carico delle imprese con una riduzione del 50 per cento del tempo necessario alla burocrazia”. Il seminario e’ stato anche l’occasione per presentare un servizio di assistenza specifica e una “newsletter” riservata ai soci abruzzesi per comunicare in tempo reale tutte le novita’ del settore sia a livello comunitario che nazionale e regionale”.

Print Friendly, PDF & Email