Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieTeramoRoseto, ecco il piano di recupero per Casal Thaulero

Roseto, ecco il piano di recupero per Casal Thaulero

E’ stato illustrato il piano di recupero di Casal Thaulero, che consentirà ai cittadini interessati una riqualificazione del patrimonio abitativo tramite interventi di ampliamento, ristrutturazione e modifica sul centro storico della frazione.

Presenti all’incontro, convocato dal presidente del Comitato, Giuseppe Tuccella, il sindaco, Enio Pavone, il vicesindaco, Alfonso Montese, e il dirigente dell’Ufficio Urbanistica ed Edilizia del Comune, Lorenzo Patacchini, che hanno illustrato le linee generali della pianificazione attuativa del borgo.
A breve inizierà la fase di rilievi tecnici a cura dell’Ente per un accertamento dello stato dei luoghi; mentre è già in corso lo studio di microzonazione sismica.
L’intero iter, dall’adozione all’approvazione del Piano, includendo i tempi tecnici necessari alla pubblicazione e alla presentazione delle osservazioni, dovrebbe essere completato nel giro dei prossimi sei mesi.

“L’attenzione dell’amministrazione verso i quartieri è sempre viva – hanno sottolineato il sindaco Pavone e il vicesindaco Montese –  e, attraverso l’interlocuzione resa possibile dall’istituzione dei Consigli di quartiere, si sta cercando di dare una risposta concreta alle aspettative dei cittadini e alle esigenze di sviluppo del territorio, nel rispetto degli impegni assunti con il nostro programma amministrativo”.
Nel corso dell’incontro si è proceduto anche all’adozione dello stemma di quartiere.
“Lo stemma – spiega il presidente del Comitato, Tuccella – è rappresentato da uno scudo ovale timbrato della corona comunale della Città di Roseto, che raffigura il mare dal quale emerge una rosa, simbolo della città, le colline attraversate dal Vomano, tre spighe di grano e altrettanti grappoli di uva che indicano le colture tipiche del quartiere, sullo sfondo dei monti del Gran Sasso. Per l’ideazione e realizzazione dello stemma, che sarà il simbolo del nostro quartiere, si ringrazia Simona Mattiucci, che l’ha predisposto gratuitamente su nostro incarico”. 

da Cityrumors

Print Friendly, PDF & Email