Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieUfficio StampaRisanare… la sanità. Intanto paghiamo le vaccinazioni a tappeto

Risanare… la sanità. Intanto paghiamo le vaccinazioni a tappeto

Linee comuni per le regioni nell’uso dei vaccini e valutazione costo-efficacia degli interventi di prevenzione su scala nazionale.

 

Sono questi gli obiettivi del nuovo piano nazionale vaccini (Pnv) 2010-2012, anticipati da ‘Il Sole-24 Ore Sanita’”. Il documento colma un vuoto di tre anni (l’ultimo piano risale al triennio 2005-2007) e detta le linee guida alle regioni che – ricorda il settimanale – in fatto di vaccini hanno continuato a decidere in ordine sparso su modalità organizzative, calendari e oneri per i cittadini. Di qui la ricetta: garantire un’offerta omogenea inserendo il piano nei livelli essenziali d’assistenza; raggiungere standard di ‘copertura’ adeguati; attivazione di un sistema di valutazione continua basato sull’Health technology assessment e sulla completa informatizzazione sulle anagrafi vaccinali.Il Pnv assume come base di riferimento il calendario già in uso: si conferma la presenza degli antidoti contro difterite, tetano, poliomelite ed epatite B (obbligatori), pertosse, influenza B (disponibili nel complesso in formulazione esavalente); morbillo, rosolia e parotite (vaccino combinato trivalente, consigliato). Nel calendario trovano anche posto l’antipneumococcico coniugato, l’antimeningococco C e il vaccino contro il papillomavirus (Hpv) nel dodicesimo anno di vita. Introdotti, infine, il vaccino contro l’influenza per gruppi a rischio e la vaccinazione universale contro la varicella, offerta anche a tutti gli adolescenti anamnesticamente negativi.

Print Friendly, PDF & Email

Condividi