Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieAbruzzoRegione. “Premio eco-friendly 2015” per azienda biologica abruzzese

Regione. “Premio eco-friendly 2015” per azienda biologica abruzzese

La guida enogastronomica dei vini autoctoni Vini Buoni d’Italia, edita da Touring Editore e curata da Mario Busso, assegna annualmente un diploma di merito alle aziende che si distinguono nell’impegno per la salvaguardia dell’ambiente e l’eco-sostenibilità; l’iniziativa è svolta in collaborazione con Verallia, leader nella produzione di bottiglie eco-sostenibili. All’azienda abruzzese biologica certificata Chiusa Grande di Franco D’Eusanio, ubicata a Nocciano (Pe), è stato assegnato il “Premio Eco-Friendly 2015” per l’impegno dimostrato nella sostenibilità ambientale finalizzata alla tutela del territorio e del vigneto, nonché focalizzata all’attuazione di piani volti al risparmio energetico e alla produzione di vini rispettosi della salute e del benessere dei consumatori. Chiusa Grande è tra le aziende più certificate di Europa. Annovera le certificazioni: Iso 9001 Processi di qualità, Iso 14001 Tutela e difesa dell’ambiente, Iso 14064 Carbon Footprint (bassa emissione di Co2), Vino biologico Icea, Garanzia Aiab (disciplinare più restrittivo delle norme UE sul bio), Kosher, Bio-Suisse e Nop-Usda per gli Usa. Il riconoscimento giunge in chiusura della 49esima edizione del Vinitaly, salone internazionale del vino e dei distillati, che ha dato risalto nel notiziario ufficiale della manifestazione al progetto di vinificazione nella pietra portato avanti dall’azienda green abruzzese, come riportato nel link: http://www.vinitaly.it/areaStampa/wineNews/dettaglio/9209In occasione della kermesse enoica veronese Chiusa Grande ha allestito presso il padiglione Abruzzo uno stand innovativo progettato dal famoso studio di architettura He5. I numerosi e incuriositi visitatori − tra cui l’assessore regionale all’Agricoltura Dino Pepe − hanno potuto ammirare una delle vasche di pietra di Pietranico in cui avviene la fermentazione dei mosti autoctoni di Pecorino, Montepulciano e Trebbiano d’Abruzzo, secondo il processo di vinificazione previsto dal progetto “VI.NA – Vini naturali”. Vi.Na è uno studio grazie al quale per la prima volta in Abruzzo è possibile apprezzare il profilo organolettico delle micro e macro-vinificazioni in vasche di pietra di varie dimensioni. La pietra conferisce al mosto una complessità olfattiva e gustativa incentrata prevalentemente sulla mineralità e rende il vino idoneo agli abbinamenti gastronomici più raffinati. Il progetto “VI.NA – Vini naturali”, di cui Chiusa Grande è capofila, rientra in uno studio finanziato nell’ambito del Programma di sviluppo rurale (P.S.R.) 2007-2013 Misura 1.2.4. È stato concepito in collaborazione con l’Università di Teramo e il Centro di ricerca viticola ed enologica d’Abruzzo (C.Ri.V.E.A), attualmente confluito in un centro di ricerca unico regionale.

 

Print Friendly, PDF & Email