Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieL'industrialeProgetto Koinè I° Forum regionale dei Giovani Abruzzesi “Abruzzo Città Regione Da anacronistici campanilismi a virtuosi localismi “

Progetto Koinè I° Forum regionale dei Giovani Abruzzesi “Abruzzo Città Regione Da anacronistici campanilismi a virtuosi localismi “

L’Abruzzo di oggi appare come una regione impigliata in un’elefantiaca macchina amministrativa che suddivide capitali, allontana realtà affini, disperde risorse e aggrava le difficoltà in cui tutti i centri si dibattono: con l’obiettivo di fornire un quadro dettagliato della situazione e di individuare possibili vie di fuga da una condizione di svantaggio che grava sull’Abruzzo intero, i Giovani Abruzzesi hanno promosso un incontro presso il Caffè del  teatro di Sulmona il 4 luglio. Determinati a disincagliare questa nave colma di beni che, però, non riesce a liberarsi da retaggi addirittura borbonici che propongono un assetto istituzionale più che mai composito ed inutilizzabile, la parola d’ordine che hanno scelto è koinè. Koinè come quella che intendevano i greci, koinè come unione profonda di  culture che lavorano insieme, fianco a fianco, per tessere una trama comune volta ad un bene che coinvolga tutte le realtà interessate, sostiene Fabio Spinosa Pingue, organizzatore dell’evento in qualità di Presidente dei Giovani Imprenditori Abruzzo. Pingue ha sottolineato, dati alla mano,  la disastrosa condizione in cui la Regione versa a causa del mantenimento di un numero di strutture eccessivo (ospedali, gemmazione delle università, comunità montane ecc.) rispetto alla popolazione, che comporta la necessità prioritaria di una grande riforma delle autonomie locali, per far sì che quella che si venga a creare sia una massa critica, eliminando i campanilismi – che rallentano – e lavorando insieme per valorizzare le eccellenze di un territorio che ha molto da offrire.  Il fattore di sviluppo più appropriato per l’intera comunità che si è individuato è senza dubbio quello della condivisione, quindi, intesa come dialogo e coordinazione tra i diversi stakeholders del territorio, al fine di innovare le forze sociali e ammodernare la regione.

 

Dello stesso avviso è Alessandra Rossi, Presidente dei Giovani Imprenditori L’Aquila.

I tempi sono cambiati, ed occorre un adeguamento immediato delle nostre strutture alle nuove esigenze imposte da un mondo sempre più globalizzato, in cui ad emergere non deve essere più il bisogno di uno, ma quello di tutti, accorpati però in un’unica rappresentanza, senza dannose dispersioni. La creazione di un’ unica cabina di regia ci sembra la risposta più efficace per la valorizzazione dei localismi territoriali.

Come crede che dovrebbe essere organizzata la nostra regione?

Innanzitutto andrebbe fatta una grande opera di ammodernamento e, in secondo luogo, sarebbe necessario un aumento della qualità della vita, che fosse, però, business friendly, in modo da renderci competitivi..

In che cosa dovrebbe consistere l’ammodernamento?

Nella creazione di una sorta di Città Regione, da cui sia bandito ogni campanilismo in favore di un’opera che favorisca tutti i virtuosismi locali nell’ambito di un’unica territorialità. Si formerebbero dei macro comuni e verrebbe ad essere non più necessario il ruolo delle province.

Accorpare, dunque, è la strada da seguire?

Direi proprio di sì. Unire non è sinonimo di debolezza o di dimenticanza della nostra storia, ma deve essere simbolo di efficienza, di saper cogliere opportunità e di valorizzare al meglio le peculiarità del territorio.

 

 

 

Tavola rotonda, moderata dal giornalista Rai Ennio Bellucci,  partecipata da:

 

Fabio Spinosa Pingue Presidente Regionale Giovani Confindustria Tesi introduttive

Rinaldo Tordera Direttore Generale Carispaq  Saluto

 

Valentina Bianchi Partito Democratico Abruzzo

Roberto Bafundi Direttore Inpdap Abruzzo Molise

Massimiliano Cordeschi  Direttore Generale Comune dell’Aquila

Camillo D’Alessandro Consiglio Regionale

Giuseppe D’Alessandro Direttore Confcoooperative Abruzzo

Antonio De Crescentiis  Sindaco di Pratola Peligna

Emilio Della Chiaia Presidente Giovani Commercialisti Abruzzo

Giuseppe Di Sabatino  Presidente Regionale Giovani Costruttori

Fabrizio Di Stefano Senato della Repubblica

Fabio Frullo UIL Regione Abruzzo Pubblico Impiego

Giorgio Iraggi Abruzzo Film Commission

Domenico Mastrogiovanni  G.A.L. Abruzzo Italico

Teresa Nannarone Assessore Provinciale

Mauro Orfanelli Presidente Giovani imprenditori Unione Regionale Confcommercio

Marco Presutti Associazione 360°

Ezio Rainaldi Associazine Culturale l’Uovo

Giuseppe Ranalli Compagnia delle Opere

Vincenzo Rivera Coordinatore Struttura Presidenza Regione Abruzzo

Patrizio Schiazza Presidente Regionale Associazione Ambiente  & Vita

Luigi Sigismondi Croce Rossa Italiana

Guerino Testa Consigliere comunale Pescara

Daniele Toto Camera dei Deputati

Conclusioni

Michele Scasserra, Presidente Comitato Interregionale Mezzogiorno – Giovani Imprenditori di Confindustria

Jacopo Silva. Consigliere delegato politiche per la modernizzazione del Paese – Giovani Imprenditori di Confindustria

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Condividi