Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieTeramoPineto. Rischio idrogeologico: stanziati oltre tre milioni e mezzo di euro per la prevenzione

Pineto. Rischio idrogeologico: stanziati oltre tre milioni e mezzo di euro per la prevenzione

Più di tre milioni e mezzo di euro per la mitigazione del rischio idrogeologico, videosorveglianza sul territorio, sette chilometri in più di pista ciclabile, inizio dei lavori per il nuovo polo dell’infanzia a Borgo S. Maria. Sono questi alcuni degli obiettivi 2016 dell’amministrazione comunale di Pineto, annunciati questa mattina nel corso della conferenza stampa di fine anno che si è svolta a Villa Filiani. Risultati che, come ha sottolineato il primo cittadino, Robert Verrocchio, sono i primi frutti della programmazione del 2014 e che il nuovo anno dovrebbero mostrarsi con più evidenza.

“Dal punto di vista delle opere”, ha detto il sindaco, “quest’anno sul nostro territorio sono stati impegnati più di 800 mila euro per interventi importanti sul territorio, partendo dalle strade, sulle quali ovviamente continueremo gli interventi, e passando anche dai plessi scolastici. Grazie alla Provincia, siamo finalmente riusciti ad allargare il letto del Calvano al Quartiere dei Fiori e ad iniziare a riqualificare la Sp28/A per Mutignano”.

Numerosi sono stati anche gli interventi di manutenzione, dalla pulizia del torrente Foggetta, al Fosso Sabbione, sino alla pulizia dei cinquemila tombini e ai 25 passaggi sui 34 canali di scolo a mare. Fondamentale anche la collaborazione con l’associazione ProTerritorio Rurale con la quale è stata siglata una convenzione. Per il prossimo anno sono previsti importanti lavori per la mitigazione del rischio idrogeologico, partendo dal nuovo canale a Scerne e passando per il nuovo ponte Zappacosta a Borgo S. Maria e l’innalzamento dei muretti di contenimento sul Calvano a Pineto centro, resi possibili da interventi della Provincia, per un valore di più di tre milioni di euro, per arrivare sino all’intervento da 400 mila euro sul formale Ponno finanziato dalla Regione.

“I primi risultati sul fronte dell’impegno contro il rischio idrogeologico stanno arrivando”, ha continuato Verrocchio, anticipando che a breve saranno presentate alla città i progetti di videosorveglianza e del nuovo servizio di informazione via Whatsapp, “ora proseguiremo su questa strada. Penso soprattutto al Calvano e alla necessità urgentissima di protezioni rigide per la nostra costa di Villa Ardente, per la cui soluzione faremo di tutto con la Regione”.

Sul fronte degli eventi, un successo senza precedenti è stato riscontrato con il Meeting di Ciclismo, realizzato grazie all’impegno della Cerrano Outdoor che, insieme agli Alpini arrivati per l’Adunata nazionale, ha contribuito ad una stagione eccezionale dal punto di vita delle presenze.

“Ci siamo caratterizzati anche per un calendario degli eventi di rilievo”, ha aggiunto il sindaco, “anche con notevoli eventi culturali, e abbiamo finalmente assegnato il Park Adventure”.

Un impegno, quello estivo, coronato dalla conferma della Bandiera Blu Fee, dalle Tre Vele di Legambiente e dalla certificazione Emas.

Risultati importanti anche dal punto di vista sociale, con la partenza dei progetti Bicibus e Piedibus su tutte le scuole, con il Tavolo di lavoro della scuola, la Carta del Sociale e l’aumento del 70 per cento del fondo per i buoni natalizi per le famiglie più bisognose. E poi l’avvio del Question Time per i cittadini e la previsione del Social market per il nuovo anno, mentre importanti risultati sono stati raggiunti anche nella progettazione europea, con il finanziamento di progetti, anche con Pineto capofila.

Nel settore produttivo, dopo gli sgravi sulla Tari concessi quest’anno insieme alle agevolazioni per le nuove attività, il 2016 vedrà la partenza della progettazione per le opere strategiche per il territorio e nuove agevolazioni per i settori produttivi e turistico.

“La macchina amministrativa, proprio come una nave” conclude Verrocchio, “ha bisogno di tempo perché dalla volontà si possa arrivare al risultato. Quest’anno abbiamo iniziato a vedere i primi risultati. Ma è ancora tanto il lavoro da fare per le idee che abbiamo in mente. Da un lato, dobbiamo difendere e avere cura di un territorio che è naturalmente molto delicato. Dall’altro la nostra città, e non mi stancherò mai di ripeterlo, ha enormi potenzialità non solo in ambito abruzzese. Noi faremo di tutto perché possano essere espresse.”

Print Friendly, PDF & Email