Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieTeramoPineto, direttiva Bolkenstein: “Scempio senza precedenti”

Pineto, direttiva Bolkenstein: “Scempio senza precedenti”

“Questo decreto segna l’inizio della distruzione di un sistema. Mi chiedo a chi giova tutto ciò”. A Parlare è Luciano Monticelli. Il bersaglio degli strali del sindaco di Pineto è la direttiva Bolkenstein, l’atto del Parlamento europeo che liberalizza servizi fra i paesi del continente. E in questo specifico caso si tratta dell’affidamento delle concessioni demaniali marittime: “E’ uno scempio! – prosegue con fermezza Monticelli, in qualità di Delegato Nazionale ANCI al Demanio Marittimo -, Non ci saremo mai aspettati che a pochi giorni dall’incontro con il Ministro Gnudi lo schema del decreto sia stato già ufficializzato. La cosa ci lascia molto amareggiati ed esterrefatti. Eventualmente c’è qualcosa sotto, qualcosa che al momento non è chiara ma che preso verrà a galla, questo è certo”.

Ma perchè tale foga nel mostrare tutta la propria contrarietà all’ufficializzazione del decreto? Si spiega meglio Monticelli: “Con l’uscita del decreto che regolamenta le concessioni demaniali marittime viene meno l’impegno assunto dal Governo di trovare intese sia con le associazioni di categoria e sia con Regioni e Comuni, in particolare con questi ultimi Enti che, pur essendo gli attori principali della problematica, non sono stati assolutamente coinvolti nella preparazione del decreto da parte di un Governo che rappresenta solo una parentesi della nostra storia. Una parentesi che, pur avendo ridato dignità alle istituzioni,  garantendo una forte ripresa della credibilità del Paese, a livello europeo ed internazionale, non rappresenta la volontà degli italiani. Il Paese ora ha bisogno di un Governo politico. Il 5 novembre prossimo riuniremo la Consulta delle Città del Mare per studiare contromosse per bloccare uno scempio senza precedenti”.

Print Friendly, PDF & Email