Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieUfficio StampaPiano Sud: Fitto a Vendola, con regioni c’è collaborazione

Piano Sud: Fitto a Vendola, con regioni c’è collaborazione

“Con le Regioni non c’é un atteggiamento di contrasto da parte del governo ma di massima collaborazione”: lo ha assicurato il ministro per gli Affari regionali, Raffaele Fitto,

 

al termine dell’incontro tenuto con il presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola, per parlare della capacità di spesa dei fondi nazionali e comunitari da parte delle Regioni meridionali.”Per quanto mi riguarda – ha detto Fitto anche a proposito dei rapporti con Vendola – la collaborazione non è mai stata in discussione. Una collaborazione che d’altra parte abbiamo avviato con tutte le Regioni e quindi anche con la Puglia”.
“Il governo – ha aggiunto – vuole risolvere le questioni in campo e stiamo lavorando con questo spirito, uno spirito assolutamente teso a risolvere forti criticità nell’interesse del territorio”.

Fondi Ue: Vendola, insieme a Governo per difesa Meridione.
“Se piange il Sud, non ride il governo centrale e allora insieme dobbiamo, indipendentemente dalla lotta politica che continueremo a fare, concentrarci sulla difesa del sistema Paese e su quella del Sud davanti a Bruxelles che è un giudice particolarmente severo”. Lo ha detto il presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola, incontrando oggi a Bari il Ministro dei Rapporti con le Regioni e la Coesione Territoriale, Raffaele Fitto, nel terzo appuntamento che l’esponente del governo ha avuto con presidenti delle Regioni meridionali per fare il punto sull’utilizzazione dei fondi Fas 2000-2006, sullo stato di attuazione dei programmi comunitari Fesr e Fse 2007-2010 e sull’effettiva possibilità di conseguire entro il 31 dicembre 2011 gli obiettivi di spesa.”Ci vuole senso di responsabilità e così – ha spiegato Vendola – lasciamo la polemica politica fuori dalla porta perché davanti abbiamo Bruxelles”. “A Bruxelles – ha continuato – non possiamo presentarci come in quei talk show dove tutti gridano e si insultano. La polemica politica deve raffreddarsi davanti al bisogno di presentarsi come sistema Paese ai prossimi importantissimi appuntamenti, altrimenti è il Paese che perde drammaticamente. Ci sono tante cose che ci dividono (il giudizio sul Piano per il Sud e le politiche in genere fatte in questi anni) ma il punto oggi per noi è compiere una ricognizione approfondita di tutti i portafogli fondamentali”. “Non soltanto – ha continuato Vendola – dobbiamo ottimizzare i nostri comportamenti (sul vecchio e sul nuovo portafoglio con le risorse per gli investimenti) ma dobbiamo capire come spendiamo al meglio e farlo in collaborazione con il governo nazionale, perché se ci presentiamo davanti all’Europa divisi è il sistema paese che prende botte considerevoli, ed è un lusso che non ci possiamo permettere”.

Print Friendly, PDF & Email

Condividi