Ultime Notizie
HomeTutte le agenziePescaraPescara. Vigili del fuoco, i sindacati: pericolosa la chiusura della sede nell’area vestina

Pescara. Vigili del fuoco, i sindacati: pericolosa la chiusura della sede nell’area vestina

Dai sindacati Conapo, Confasal Uil e Cgil ariva una sorta di ‘Sos’ in merito alla paventata e imminente chiusura del distaccamento dei vigili del fuoco dell’area vestina. Un’operazione pericolosa. Infatti, nell’ambito di un piano relativo alla spendig-review per una riduzione dell’attuale organico e un ridimensionamento e soppressione di sedi e nuclei specialistici voluto dal Dipartimento, sarebbe definitivamente decretata la soppressione del distaccamento di Penne Loreto-Aprutino per cui – affermano i sindacati – si avrebbero forti ripercussioni nel servizio tecnico urgente svolto dai vigili del fuoco. Distaccamenti e Nuclei Specialistici del Corpo dei vigili del fuoco che lamentano grossi problemi per le carenze di uomini ed automezzi saranno definitivamente chiusi con la conseguenza che il Corpo perdera’ l’efficienza ed efficacia in risposta alle richieste di soccorso della popolazione che da sempre si e’ contraddistinto grazie alla sua professionalita’ nell’essere riconosciuto dalla popolazione dell’intero Paese, l’Istituzione piu’ amata d’Italia. Forti sono le contestazioni del Conapo, Confsal, Uil e Cgil del Comando di Pescara i quali denunciano che il progetto non tiene conto ne’ della statistica degli interventi, ne’ delle variabili di rischio quali: densita’ della popolazione, attivita’ industriali e commerciali, nonche’ snodi stradali e gallerie ad elevata percorrenza. Questo progetto, arrivato ormai alle fasi conclusive, sta per diventare provvedimento normativo con forti ripercussioni negative sul nostro territorio. Sostengono i sindacati. La chiusura del Distaccamento – osservano – implichera’ per gli stessi operatori un maggiore stress psico-fisico, ma soprattutto meno sicurezza per l’intera popolazione della provincia pescarese, poiche’ lo stesso numero di vigili del fuoco e automezzi verranno impiegati per assicurare il servizio tecnico urgente ad oltre 250.000 abitanti e circa 1000 chilometri quadrati di superficie che comprendono 17 Comuni. Nonostante la lunga attivita’ espletata dai sindacati con incontri e impegni formali con il prefetto, ex presidente della Provincia e, in particolare, con i sindaci dei comuni di Penne e Loreto-Aprutino, i quali hanno addirittura messo a disposizione idonea struttura per ospitare uomini e mezzi, nonche’ l’accollo delle spese ordinarie e straordinarie, cio’ nonostante, il Dipartimento dei vigili del fuoco nell’ultima bozza di riordino prevede la chiusura del Distaccamento di Penne Loreto-Aprutino. A conclusione di tutta l’attivita’ le Organizzazioni Sindacali – Conapo, Confsal Uil e Cgil – non comprendono, a questo punto, l’ostinazione del Dipartimento di voler portare a compimento un atto tanto scellerato considerato che sarebbe a costo zero per il ministero degli Interni.

Print Friendly, PDF & Email