Ultime Notizie
HomeTutte le agenziePescaraPescara, usura: interessi oltre il 200%, un arresto

Pescara, usura: interessi oltre il 200%, un arresto

Con le accuse di usura ed estorsione ai danni di alcuni imprenditori dell’entroterra chietino, gli uomini Squadra Mobile della Questura di Chieti hanno arrestato in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare Luigi Catapano di 50 anni, residente a Montesilvano (Pescara). Le indagini sono partite dalla denuncia del 28 aprile 2011 di un ristoratore il quale, dopo aver contratto un prestito di 5.000 euro nel 2009 da un suo parente, a sua volta indagato a piede libero, si era visto richiedere una somma spropositata da colui che sarebbe stato poi identificato in Catapano al quale il credito era stato ceduto. A fronte dei 5.000 euro ricevuti, al ristoratore ne erano stati richiesti circa 7.000 di capitale dopo che ne aveva versati 14.000 a titolo di interessi. Le indagini successive hanno consentito di accertare altri episodi di usura a carico di altri piccoli imprenditori. Uno di questi avrebbe ricevuto da Catapano un prestito di 5.000 euro a fronte di interessi mensili pari a 1.200-1.300 euro per una somma complessiva da restituire pari a 16.500 euro a titolo di soli interessi, con un tasso pari al 219% annuo. Successivamente, a fronte di un ulteriore prestito di 3.800 euro, Catapano avrebbe ottenuto la promessa, e si sarebbe poi fatto successivamente consegnare la somma complessiva di 800 euro mensili poi divenuti 900 per complessivi 16.000 euro, pari ad un tasso annuo del 296,98%. Ad ulteriore garanzia del credito la vittima sarebbe stata costretta a stipulare una procura alla vendita di una Audi A4. Un’altra vittima avrebbe ricevuto un prestito di 10 mila euro dall’altro indagato e questi ha preteso la consegna di 6.000 euro a titolo di interessi e, successivamente, si è fatto consegnare un assegno di 10 mila euro a garanzia del capitale. Subito dopo il credito fu ceduto allo stesso Catapano e questi, a fronte di un ulteriore prestito di 5.500 euro, avrebbe preteso ed ottenuto interessi pari a 2.800 euro mensili facendosi così consegnare, solo a titolo di interessi, la somma di 64 mila euro. Tutte le vittime sono state in più occasioni pesantemente e ripetutamente minacciate da Catapano per i ritardi nei pagamenti. Sono in corso ulteriori accertamenti per individuare altre vittime.

Print Friendly, PDF & Email