Ultime Notizie
HomeTutte le agenziePescaraPescara. Urbanistica: il Ponte del Cielo divide. I 5 Stelle attaccano: per il piano demaniale marittimo è irrealizzabile

Pescara. Urbanistica: il Ponte del Cielo divide. I 5 Stelle attaccano: per il piano demaniale marittimo è irrealizzabile

«Le opere di urbanizzazione, attrezzature pubbliche o di pubblico interesse, ritenute necessarie dall’Amministrazione comunale, potranno essere realizzate fino al limite a mare delle zone libere».

Così recita il piano demaniale marittimo redatto dallo stesso Luciano D’Alfonso, oggi presidente della Regione, ai tempi in cui era alla guida della giunta comunale di Pescara, che oggi ha però presentato il Ponte del Cielo, progetto da lui fortemente voluto che prevede la costruzione di un pontile circolare nel tratto di mare antistante la spiaggia libera della Nave di Cascella.

A rivelare l’incompatibilità tra il Ponte del Cielo e il piano demaniale marittimo è Erika Alessandrini, consigliera comunale del Movimento 5 Stelle: «Il Governatore presenta alla città un ponte campato per aria, che non collegherà due sponde di un fiume o due rive di uno stretto, ma sarà un semplice pontile circolare, più largo che lungo, che nemmeno può essere realizzato a causa delle norme del Piano demaniale che impediscono le costruzioni nello specchio d’acqua antistante la spiaggia e che in particolare “al fine di ristabilire i corridoi di visuale del mare vieta anche l’installazione ed il mantenimento di qualsivoglia struttura di ingombro volumetrico e/o comunque barriera visiva in corrispondenza di piazza Primo Maggio».

Print Friendly, PDF & Email