Ultime Notizie
HomeTutte le agenziePescaraPescara, spending review: “una sola provincia? Proposta da bocciare”

Pescara, spending review: “una sola provincia? Proposta da bocciare”

“L’idea di dar vita ad una sola Provincia, con L’Aquila capoluogo, e’ assolutamente da bocciare, per mille motivi. I politici che la caldeggiano, di centrodestra e centrosinistra, evidentemente vivono su Marte, non si impegnano per il bene dell’Abruzzo e fanno di tutto per danneggiare questa regione”. Il presidente della Provincia di Pescara Guerino Testa interviene cosi’ sulla proposta di cancellare tre delle quattro Province esistenti per annetterle a L’Aquila, che rimarrebbe capoluogo di regione (ruolo, questo, mai messo in discussione). “Si cancella con un colpo di spugna – dice Testa – il lavoro portato avanti dal Cal (Consiglio delle Autonomie locali) che non e’ propriamente un circolo privato dove si gioca a carte ma rappresenta i cittadini abruzzesi. Ricordo, peraltro, che questo organismo ha incontrato i rappresentanti dei Comuni piu’ popolosi e delle associazioni di categoria e al termine di una serie di consultazioni ha formulato una proposta precisa sull’accorpamento delle Province. Si dimentica, poi, quanto stabilito dal Governo Monti, e cioe’ che ‘assume il ruolo di comune capoluogo delle singole Province il comune gia’ capoluogo di Provincia con maggior popolazione residente, salvo il caso di diverso accordo tra i Comuni gia’ capoluogo di ciascuna Provincia oggetto di riordino’. Questo vuol dire – prosegue il presidente – che Pescara deve rimanere capoluogo di Provincia, considerato che accordi diversi non ce ne sono stati. E, ancora, si punta a cancellare Pescara dimenticando che questa citta’ e’ sede degli organi istituzionali della Regione Abruzzo, come prevede lo statuto della Regione stessa. Insomma, una citta’ e una Provincia che hanno conquistato nel tempo una posizione di primo livello in ambito regionale non possono essere spazzate via senza tenere conto di tutti questi elementi incontrovertibili e solo per accontentare chi ha l’unico obiettivo di ‘abbattere’ Pescara. Cosi’ facendo si crea solo un danno all’Abruzzo, perdendo tempo ed energie che dovrebbero essere destinati a risolvere i tanti problemi di questo territorio”.

Print Friendly, PDF & Email