Ultime Notizie
HomeTutte le agenziePescaraPescara, smog: commercianti, “basta giovedì ecologici”

Pescara, smog: commercianti, “basta giovedì ecologici”

Nella giornata di lunedi’ 2 aprile, la Confcommercio ha indetto una riunione alla quale hanno preso parte i rappresentanti di tutte le Associazioni di via della citta’ di Pescara. Alla presenza del Presidente Ardizzi e della Giunta Confcommercio, sono state dibattute le principali problematiche del settore commerciale, prendendo spunti dagli ultimi provvedimenti adottati dal Comune di Pescara, con particolare riferimento alle chiusure al traffico del giovedi’. Questo il documento di sintesi scaturito dall’incontro, che contiene le principali richieste che Confcommercio e Associazioni di via intendono rivolgere all’Amministrazione. Premesso che la tutela della salute del cittadino rappresenta una priorita’ insindacabile, che tutti intendono perseguire; Premesso che la decisione di chiusura del giovedi’ rappresenta solo un inutile palliativo, non in grado di risolvere il problema delle polveri sottili; Considerato che le suddette polveri sono originate solo marginalmente dai gas di scarico, e in massima parte da altre fonti inquinanti, quali ad esempio le caldaie per il riscaldamento delle abitazioni e le emissioni industriali, fra le quali con molta probabilita’ quelle del cementificio, che sorge praticamente all’interno dell’area cittadina; Assodato che le chiusure al traffico nelle giornata del giovedi’ penalizzano in maniera estrema le attivita’, scoraggiando la clientela a recarsi a Pescara e convogliandola cosi’ verso i vicini centri commerciali; Assodato altresi’ che le chiusure di alcune strade e l’inversione di numerosi sensi di marcia hanno contribuito solo ad intasare ed aumentare il traffico, convogliandolo obbligatoriamente in alcune arterie divenute autentiche camere a gas, ottenendo il risultato esattamente opposto a quello preventivato dal Comune; Precisato che, diversamente da quanto apparso sugli organi di stampa, la Confcommercio e’ totalmente contraria alle chiusure nelle giornate lavorative, sostenendo che le problematiche possono essere risolte solo attraverso interventi strutturali, fra i quali in primis la creazione di nuovi parcheggi si chiede all’Amministrazione Comunale di Pescara di: archiviare definitivamente l’esperimento di chiusura del traffico al giovedi’ o in una qualunque giornata lavorativa; valutare – previa redazione di apposita calendarizzazione – l’eventualita’ di praticare le suddette chiusure nelle sole domeniche, a condizione che venga garantita la circolazione sull’anello esterno, comprendente la riviera e via Ferrari in tale ambito, predisporre specifiche iniziative di promozione dello shopping, fra le quali la possibilita’ di rimborso della tariffa di sosta da parte degli operatori a chi compie acquisti nei negozi della citta’, o prevedendo l’applicazione di tariffe ‘anticrisi’, come gia’ avvenuto in altre citta’ italiane individuare con ogni urgenza aree, anche private, da adibire a ‘parcheggini’, per fronteggiare l’emergenza attuale; avviare uno studio che, attraverso la redazione di uno specifico ‘piano parcheggi’, garantisca nel medio e lungo periodo – in punti strategici – la costruzione di parcheggi interrati e/o multipiano; favorire l’utilizzo dei mezzi pubblici, attraverso l’utilizzo di bus elettrici e/o a metano, pi confortevoli e soprattutto di dimensioni pi limitate. Per quanto riguarda specificamente l’area di risulta, in considerazione della fondamentale importanza come principale parcheggio cittadino, si chiede altresi’ di: riqualificare l’intera area, provvedendo a delimitare i singoli stalli con apposita segnaletica a terra, e asfaltando le diverse zone oggi ancora sterrate; migliorare la sicurezza dell’area, potenziando l’illuminazione e istituendo apposito servizio di vigilanza e sicurezza; sempre in tale ambito, realizzare appositi display luminosi, che indichino in tempo reale l’effettiva disponibilita’ di posti liberi. installare apposita segnaletica agli ingressi della citta’, che indichi il percorso per raggiungere l’area di risulta, avendo cura di denominare la stessa come ‘Parcheggio Stazione Centrale’, per renderla pi comprensibile e identificabile all’utenza proveniente da fuori Pescara. Nei prossimi giorni, verranno rese note ulteriori proposte e richieste, rivolte ad un orizzonte temporale pi ampio, che Confcommercio e Associazioni di Via hanno gia’ individuato e che saranno oggetto di specifici prossimi approfondimenti

Print Friendly, PDF & Email