Ultime Notizie
HomeTutte le agenziePescaraPescara, sanità: 160 pazienti costretti a fare dialisi fuori provincia

Pescara, sanità: 160 pazienti costretti a fare dialisi fuori provincia

 Sono circa 160 i pazienti dializzati in cura all’ospedale di Pescara, di cui 45 sono costretti a recarsi in altri centri per le sedute dialitiche. Il ricorso ai servizi di altre strutture comporta non solo disagi per le famiglie, ma anche un spesa per la Asl di Pescara di un milione e mezzo di euro. Alla luce di questa situazione i consiglieri comunali del Pd di Pescara Giuliano Diodati e Florio Corneli e di Montesilvano Massimiliano Pavone, Daniele Scorrano e Francesco Di Pasquale, hanno presentato alle rispettive amministrazioni una mozione per impegnarle ad intervenire presso la Asl di Pescara per individuare ogni utile percorso che possa portare all’istituzione di un Centro dialisi territoriale nell’area Pescara nord – Montesilvano. Nel motivare la loro richiesta i consiglieri comunali hanno inoltre evidenziato che circa 60 pazienti provengono dalla zona Pescara nord e che nel giugno 2013 e’ prevista l’apertura a Montesilvano di un nuovo distretto sanitario che potrebbe ospitare anche il Centro dialisi territoriale. I rappresentanti del Pd hanno anche sottolineato che in questo modo le risorse del reparto di nefrologia dell’ospedale di Pescara potrebbero essere meglio spese per i casi che richiedono una maggiore complessita’ di assistenza e intervento. Infine i consiglieri hanno fatto notare che la citta’ di Montesilvano ha una forte e prevalente vocazione turistica e che con l’attivazione di un Centro dialisi potrebbe fornire un ulteriore ed importante servizio anche ai villeggianti che hanno necessita’ di effettuare sedute dialitiche. Sulla questione del Centro dialisi ci sarebbe anche la disponibilita’ del manager della asl di Pescara.

Print Friendly, PDF & Email