Ultime Notizie
HomeTutte le agenziePescaraPescara, saldi: Confcommercio pessimista

Pescara, saldi: Confcommercio pessimista

Alla vigilia del primo giorno di saldi invernali a Pescara, la Confcommercio fa il punto della situazione con un sondaggio presso gli operatori, che mostrano poco ottimismo e scarso entusiasmo. «I dati emersi non lasciano presagire nulla di buono per queste vendite di fine stagione – si legge in una nota dell’associazione di categoria -. Emerge innanzitutto l’andamento negativo delle vendite natalizie che potrebbe continuare anche durante i saldi». I commercianti pescaresi sono quasi tutti concordi nell’affermare che «la liberalizzazione del commercio porterà benefici solo alla grande distribuzione. I piccoli negozi non riusciranno a stare aperti per più ore durante la giornata». E ai problemi di ordine generale, si aggiungono quelli riguardanti la città di Pescara: «il traffico ormai divenuto insostenibile, la scarsità di parcheggi. Problemi storici che ancor oggi non trovano una soluzione adeguata e fanno allontanare i clienti verso i centri commerciali». Secondo alcuni esercenti, riferisce Confcommercio, «arrivare a Natale con tutti i cantieri ancora aperti in città non è stato un bello spettacolo». Altri fanno notare che «la città è vuota, sempre più abbandonata a se stessa, i parcheggi mancano, l’area di risulta è insufficiente e parcheggiarvi non piace perchè è poco illuminata e poco sicura». E c’è chi lamenta che Porta Nuova sia dimenticata dall’amministrazione comunale, visto che «è impossibile vedere addobbi e illuminazione durante le festività natalizie». Nonostante il diffuso malessere tra i consumatori, comunque, conclude Confcommercio, «i commercianti ripongono ancora fiducia nei saldi invernali», che a Pescara si concluderanno il 4 marzo prossimo.

Print Friendly, PDF & Email