Ultime Notizie
HomeTutte le agenziePescaraPescara. Rete ciclabile, Cap: puntare a micro interventi

Pescara. Rete ciclabile, Cap: puntare a micro interventi

Lo scorso 29 gennaio siamo stati invitati dal Comune, assieme alle associazioni PescaraBici, Trofeo Matteotti, Cral Bike e Uisp, ad un tavolo di confronto sulle prospettive della rete ciclabile della citta’ di Pescara.

L’idea del Comune e’ di progettare un BiciPlan condiviso con le altre associazioni entro 5 mesi. Tale Piano sara’ poi consegnato al consulente che avra’ l’incarico di redigere il Piano Urbano della Mobilita’ della citta’ di Pescara. A rendere nota la notizia sono i Ciclisti anonimi pescaresi (Cap).

“Tuttavia – affermano in un comunicato – l’aspetto piu’ importante della riunione di giovedi’ e’ stata la disponibilita’ del Comune di realizzare, in attesa del Piano Urbano della Mobilita’, dei micro interventi a favore della ciclabilita’. Considerando, quindi, che quando si parla di progettazioni di lungo periodo c’e’ sempre il rischio che alla fine non si realizzi nulla, vorremmo concentrarci sui micro interventi in modo da farli realizzare entro giugno 2015. Con micro interventi intendiamo dei semplici interventi fatti con una spruzzatina di vernice per segnalare un attraversamento ciclabile o, perche’ no, per realizzare un tratto di ciclabile. Inoltre un micro intervento potrebbe consistere nell’abbattere uno scalino o nello spostare un palo presente lungo la ciclabile”. Quindi, visto che si tratta di risolvere problemi che quotidianamente ogni ciclista incontra spostandosi in bici, i Cap chiedono agli interessati di inviare loro all’indirizzo email ciclistianonimipescaresi@gmail.com dei possibili suggerimenti da sottoporre al Comune. “Inoltre – conclude la nota dei Ciclisti anonimi pescaresi – visto che il Comune si e’ dichiarato disponibile a realizzare misure complementari per implementare la ciclabilita’ cittadina vorremmo approfittarne per chiedere uno spazio dove poter insediare la Ciclofficina Popolare, luogo ideale per imparare ad aggiustare gratuitamente le bici, per discutere di ciclabilita’, socializzare e per raccogliere informazioni, critiche, suggerimenti e idee da inviare al Comune”.

Print Friendly, PDF & Email