Ultime Notizie
HomeTutte le agenziePescaraPescara: provincia finanzia 180 tirocini

Pescara: provincia finanzia 180 tirocini

Agevolare e sostenere l’inserimento lavorativo e professionale dei giovani mediante esperienze di formazione on the job, che, attraverso momenti di conoscenza pratica e diretta del mondo del lavoro, possano arricchire il curriculum o integrare il percorso di studi. Questo l’obiettivo generale del nuovo avviso che l’Assessorato provinciale alle Politiche del Lavoro e Formazione Professionale pubblica oggi sul portale www.pescaralavoro.it.
L’intervento è a valere su fondi FSE PO 2009-2010-2011 e finanzia 180 tirocini formativi e di orientamento, della durata di 3 mesi, sostenuti da 600 euro lordi/mese pagati dalla Provincia, da svolgersi all’interno di soggetti ospitanti con unità operative localizzate nella regione Abruzzo.
Le risorse disponibili per l’attuazione delle azioni sono pari a € 332.191,85 , così suddivisi sulla base della tipologia di intervento:

Intervento 1
Asse II – cluster B
Inoccupati o disoccupati, diplomati, di età compresa tra i 18 e i 29 anni
€ 238.101,85
Intervento 2
Asse III – cluster C
Inoccupati o disoccupati, non diplomati, di età compresa
tra i 18 e i 35 anni appartenenti  nuclei familiari in condizione di povertà
€ 94.090,00

Per l’Assessore Antonio Martorella si tratta di “un intervento molto atteso dai nostri giovani che ha già riscosso nel 2011 grande successo e che può consentire una formazione concreta e utile. Il tirocinante ed un potenziale datore di lavoro hanno l’opportunità di conoscersi, con la Provincia a fare da garante della qualità dell’intervento. E decidere se attivare, dopo i 3 mesi di tirocinio, un rapporto di lavoro”. Un modo per essere – continua Martorella – molto vicini al territorio ed anche, con la linea di intervento 2, agli inoccupati e disoccupati che vivono in nuclei familiari in condizioni di povertà”-
Il dirigente Tommaso Di Rino sottolinea “la concreta possibilità di ampliare le risorse disponibili per finanziare un numero di tirocini ancora più nutrito. Abbiamo già avviato richiesta formale all’Autorità di Gestione del Fondo Sociale Europeo per l’Abruzzo. Crediamo nello strumento del tirocinio e ci siamo già uniformati alle recenti Linee Guida adottate dalla Regione”
Chi può fare la domanda: requisiti generali.
Le candidature possono essere presentate da coloro che, alla data di presentazione della candidatura, siano in possesso dei seguenti requisiti di carattere generale:
1)            residenza o domiciliazione nella provincia di Pescara;
2)            stato di inoccupazione/disoccupazione;
3)            iscrizione presso uno dei Centri per l’Impiego della provincia di Pescara (Pescara, Penne, Scafa);
4)            compimento del 18° anno di età alla data del 20 aprile 2012.
 
Chi può fare la domanda: requisiti specifici.
Possono candidarsi per l’Intervento 1 i soggetti che, oltre a possedere i summenzionati requisiti di carattere generale, alla data del 20 aprile 2012 non abbiano compiuto 30 anni e siano in possesso di diploma di scuola secondaria di secondo grado o di Laurea .
Possono candidarsi per l’Intervento 2 i soggetti che, oltre a possedere i summenzionati requisiti di carattere generale, privi di diploma, alla data del 20 aprile 2012 non abbiano compiuto 36 anni ed abbiano un reddito ISEE inferiore ad € 25.000,00.
 
Chi può ospitare i tirocinanti
i datori di lavoro pubblici; le imprese private, incluse le imprese cooperative, regolarmente iscritte nel registro delle imprese dalla C.C.I.A.A.; gli studi professionali il cui titolare sia iscritto all’Albo professionale di competenza; le associazioni regolarmente iscritte al Registro regionale del volontariato o iscritte negli appositi Albi provinciali; le onlus regolarmente iscritte all’anagrafe unica dell’Agenzia delle entrate; le cooperative iscritte all’Albo regionale delle cooperative.
Tali soggetti devono avere sede operativa nella regione Abruzzo.
 
Durata del tirocinio
Il tirocinante è tenuto a svolgere una attività mensile di almeno 80 ore. Egli è, inoltre, tenuto ad una attività settimanale di almeno 16 ore, ad eccezione di quei mesi nei quali sono previsti periodi di chiusura per ferie o per festività lunghe, nel qual caso è consentito che tra soggetto ospitante e tirocinante si concordi una diversa modalità di distribuzione delle 80 ore nel corso del mese. Qualora il periodo di chiusura superi le 2 settimane, il tirocinio viene di fatto sospeso per il mese corrente e, di conseguenza, la sua scadenza posticipata.
 
Indennità
Al tirocinante viene riconosciuta un’indennità di € 600,00 (seicento/00) mensili, al lordo di tutte le imposte a qualsiasi titolo dovute, erogata dalla Provincia di Pescara con cadenza mensile posticipata.
Avvio e conclusione tirocini
I tirocini si svolgeranno nel periodo giugno-ottobre 2012
Domande da inviare entro ilo 20 aprile 2012 con raccomandata A/R o posta elettronica certificata

Print Friendly, PDF & Email