Ultime Notizie
HomeTutte le agenziePescaraPescara. Presentazione del progetto Photolife

Pescara. Presentazione del progetto Photolife

Il lunedì 20 ottobre alle ore 12:00 presso la sede di Confindustria Chieti Pescara in Via Raiale 100/bis – Pescara – sarà presentato alla stampa un ambizioso progetto denominato “Photolife” inerente l’industrializzazione di soluzioni innovative scaturenti dalla ricerca universitaria. Il progetto concerne la realizzazione di un prototipo funzionale allo smaltimento ed al riciclo dei pannelli fotovoltaici danneggiati o dismessi, e prevede l’integrale recupero dei materiali costituenti il modulo per la loro valorizzazione commerciale come pregiate materie prime secondarie.L’importanza di questo ambizioso progetto è stata riconosciuta dalla Comunità Europea sovvenzionandone la sua realizzazione nell’ambito dei progetti LIFE+ i quali finanziano azioni contribuenti allo sviluppo e all’attuazione della politica e del diritto in materia ambientale. Il programma facilita in particolare l’integrazione delle questioni ambientali nelle altre politiche, e ha visto nel progetto “Photolife” il veicolo per la sua realizzazione, viste le grandi potenzialità territoriali che vi sono contemplate, date anche dallo sfruttamento di risorse residuali che potrebbero costituire future problematiche ecologiche, e creando una opportunità per generare occupazione in un comparto di marcata sostenibilità ambientale. L’evento oggetto di questa conferenza stampa, è stato organizzato nell’ambito delle azioni programmatiche inerenti “la disseminazione dei risultati”, così come previsto dal regolamento dei programmi LIFE+.  La compagine che ha generato questo progetto è formata da soggetti istituzionali afferenti al settore della ricerca universitaria nonchè piccole e medie imprese operanti nel settore delle energie rinnovabili e della valorizzazione delle materie prime secondarie estratte da rifiuti elettronici, tra cui: · Il High – Tech Recycling Centre (HTR), un centro di ricerca universitario composto dalle Università La Sapienza, de L’Aquila, di Genova, di Bologna, di Cagliari, dal Politecnico delle Marche e dall’Istituto Ambientale di Geologia e Geo Ingegneria di Roma.

· L’abruzzese Green Engineering, società di servizi di ingegneria applicata operante nel campo della sostenibilità ambientale, dell’efficienza energetica e del riciclo dei RAEE; · La Ecopower, società importatrice di moduli fotovoltaici e montaggio di impianti fotovoltaici;· La Eco Recycling, uno spin off universitario che ha il suo core business nello sviluppo di processi innovativi finalizzati al recupero di materie prime secondarie.

Il progetto di smaltimento e recupero dei moduli fotovoltaici dismessi così strutturato andrà a fornire una risposta valida e concreta alla domanda futura del mercato del settore fotovoltaico che si troverà ad affrontare quella che potrebbe rivelarsi una gravosa problematica ambientale di eliminazione a fine vita dei moduli esauriti. Inoltre questo progetto è uno dei pochi casi sul territorio nazionale di trasferimento diretto dello sviluppo tecnologico dalle Università alle Imprese.

Uno dei componenti principali della macchina, ovvero il modulo di disassemblaggio meccanico dei pannelli sarà industrializzato e realizzato interamente in Provincia di Chieti, in un capannone industriale di proprietà della Green Engineering, sfruttando le competenze e professionalità già presenti su questo territorio. Le fasi preliminari inerenti la prototipazione del macchinario stanno suscitando interesse da parte di importanti player di respiro internazionale operanti nel settore del High Tech, che lascia ben sperare per apprezzabili ritorni sul territorio in termini di occupazione ed investimenti.

Per questo motivo la Green Engineering ha chiesto ed ottenuto l’appoggio della Confindustria Chieti Pescara, a cui è associata, per essere supportata in tutti quei servizi attinenti la concertazione territoriale per creare un’ occasione di crescita del territorio. Nel corso della conferenza stampa saranno trattate le tematiche di maggior interesse pubblico del progetto e verrà distribuito un abstract contenete informazioni tecniche ed economiche relative allo stesso.

Print Friendly, PDF & Email