Ultime Notizie
HomeTutte le agenziePescaraPescara, Porto: è emergenza. Un altro Commissario con pieni poteri?

Pescara, Porto: è emergenza. Un altro Commissario con pieni poteri?

Confindustria Pescara chiede pieni poteri per Goio ed adeguati fondi per l’effettuazione di un dragaggio.
Il Forum dell’Economia e dello Sviluppo della provincia di Pescara è costretta ad evidenziare come – a seguito della dichiarazione dello stato di emergenza del Porto di Pescara – ancora ad oggi non si è concretizzata alcuna azione risolutiva.


 

Quindi sollecita una nuova, forte e decisa  presa di posizione di tutte le parti interessate alla risoluzione dello stato di emergenza in cui versa il Porto di Pescara.
La situazione portuale è ormai al collasso per tutte le categorie lavorative, dalla marineria alle attività commerciali e mercantili e fino ai servizi marittimi e turistici.
La campagna di dragaggio appena ultimata di soli 2.000  metri cubi non ha cambiato minimamente la situazione dei fondali. Oltretutto anche il prossimo dragaggio già finanziato per l’importo di Euro 1.900.000,00 – se effettuato con la stessa metodologia del precedente – non sarà altro che uno spreco di denaro pubblico.
La nomina del Commissario, nella persona del Dr. Goio,  per l’emergenza dragaggio del Porto di Pescara non è più procrastinabile. A quest’ultimo vanno dati pieni poteri ed adeguati fondi per l’effettuazione di un dragaggio che – in caso di analisi favorevoli del materiale dragato, sia dal punto di  vista batteriologico che granulometrico – preveda lo scarico in mare.
Il Forum dell’Economia invita tutti i responsabili della filiera delle competenze amministrative a non abbassare la guardia e ad adoperarsi per l’immediata risoluzione dell’emergenza Porto di Pescara.
Confindustria Pescara

 

Print Friendly, PDF & Email

Condividi