Ultime Notizie
HomeTutte le agenziePescaraPescara: parte Oliando, per caratterizzare e tutelare l’extravergine

Pescara: parte Oliando, per caratterizzare e tutelare l’extravergine

Caratterizzare l’olio extravergine di oliva pescarese e capire come il territorio possa influire sulla qualità del prodotto. E’ l’importante scopo del progetto OLIANDO, un progetto finanziato dalla Regione Abruzzo nell’ambito del PSR 2007/2013 – Misura 124 con capofila la Cooperativa olivicola Plenilia, partner il Centro di Ricerca CO.T.IR. e in collaborazione con Unaprol e Coldiretti Abruzzo che verrà presentato alle aziende agricole aderenti venerdì 14 dicembre alle ore 11.00 presso la cooperativa olivicola situata a Pianella in via Santa Lucia. Il progetto, al termine dei due anni previsti dal programma, permetterà di ottenere la caratterizzazione dell’origine delle produzioni olivicole pescaresi tramite due tecniche: i Sistemi Informativi Geografici (GIS) e la Risonanza Magnetica Nucleare (NMR). Risultato: una sorta di impronta digitale ottenuta attraverso i più moderni sistemi di ricerca scientifica che consentono di collegare le caratteristiche qualitative del prodotto al territorio di provenienza.  Col risultato di renderlo unico e inimitabile. <> dice Gianfranco D’Addario, presidente della Cooperativa Plenilia di Pianella  <>. Nel dettaglio <> aggiunge Giovanni Ghianni, coordinatore tecnico-scientifico del  Cotir <>. Nell’ambito della stessa misura del Psr, sono stati presentati altri due progetti similari – uno per la provincia di Chieti e uno per la provincia di Teramo – in modo da ottenere un quadro del settore olivicolo regionale considerando le peculiarità dell’intero territorio. E in proposito, si è espresso anche il direttore della Coldiretti Abruzzo Simone Ciampoli. <> sottolinea Ciampoli <>.

Print Friendly, PDF & Email