Ultime Notizie
HomeTutte le agenziePescaraPescara – Montesilvano. Filovia: sì al completamento del primo lotto

Pescara – Montesilvano. Filovia: sì al completamento del primo lotto

Due ordini del giorno, presentati da centrodestra e centrosinistra, approvati dal consiglio comunale per dire sì al completamento della filovia Pescara Montesilvano.

Soddisfatto l’ex vicesindaco Fiorilli, esponente di Pescara Mi Piace, che plaude il cambiamento di posizione del centrosinistra che si era schierato fino ad ora dalla parte dei comitati che chiedono invece la sospensione dei lavori.

“I cittadini sono consapevoli che Pescara ha indiscutibilmente bisogno di un sistema di trasporto pubblico di massa veloce, a zero impatto ambientale, che sappia collegarla con Montesilvano e proiettarla verso sud-ovest, pensando alle direttrici per Chieti o Francavilla al Mare. E ne ha bisogno per dare un contributo concreto all’abbattimento dello smog e dei livelli delle polveri prodotti dai gas di scarico specie nel centro cittadino, ma anche in strade come viale Bovio, via Nazionale Adriatica nord, via Marconi, via D’Annunzio, dove si soffoca.” ha dichiarato Fiorilli, ricordando che il 30 ottobre Tua ha sbloccato la procedura avviando il bando per la progettazione definitva del secondo e terzo lotto, che interesserù corso Vittorio Emanuele, via Marconi, quindi un braccio svolterà in via Conte di Ruvo-via Tiburtina, sino ad arrivare all’aeroporto-Sambuceto; l’altro braccio deve proseguire in via Italica, via Misticoni, via Lo Feudo, via della Bonifica, via Pantini, quindi via Nazionale Adriatica sud, dove è previsto un parcheggio di scambio.

“Dinanzi alla gara però si è riacceso, com’era prevedibile, il ‘rigurgito’ della protesta del Comitato anti-filovia, pochi cittadini per la verità, ai quali il Governatore D’Alfonso si è piegato, per logiche a noi sconosciute, arrivando al blocco del bando di gara, ovvero della filovia. Un blocco, come sempre, che avrà come unica conseguenza quella di rallentare e ritardare, di nuovo, un’opera irrevocabile. Poi la sorpresa: il centro-sinistra, in Consiglio comunale, sconfessando anche la posizione del suo leader abruzzese, il Presidente D’Alfonso, ha portato in aula un ordine del giorno identico a quello del centro-destra, invitando ‘sindaco e giunta a portare avanti il confronto con la Regione e con Tua per rendere possibile la realizzazione e la messa in esercizio dell’innovativo sistema di trasporto pubblico che costituisce la premessa indispensabile per migliorare le condizioni di vivibilità e di qualità dell’aria di Pescara’” ha aggiunto Fiorilli che critica il sindaco Alessandrini per aver abbandonato l’aula al momento del voto, parlando di atteggiamento pilatesco. Pescara Mi Piace chiede ora che invece la situazione venga sbloccata nuovamente da Tua per arrivare alla messa in strada in tempi brevi della filovia sul primo lotto.

Print Friendly, PDF & Email