Ultime Notizie
HomeTutte le agenziePescaraPescara. Mercato ittico al minuto: avviso per l’assegnazione di due posteggi

Pescara. Mercato ittico al minuto: avviso per l’assegnazione di due posteggi

Al via procedura di assegnazione di due posteggi liberi nel mercato ittico al minuto. Il bando sarà online da domani. “Continua l’opera di riorganizzazione degli spazi mercatali sulla città – spiega l’assessore al Commercio Giacomo Cuzzi – L’avviso che interessa il Mercato ittico al minuto è il primo atto di riassegnazione di posti liberi di più ampio raggio ed è una delle conseguenze positive dell’azione di conoscenza e riorganizzazione di tutto il settore iniziata appena insediati. L’Amministrazione procederà anche su altre strutture, in primis sul mercato coperto di via dei Bastioni, per arrivare anche rendere più ordinati e organizzati i mercati rionali, quelli all’aperto su cui si appunta una particolare attenzione. Per quanto riguarda le opportunità di cui si occupa l’avviso, si parla di una concessione decennale per due posteggi: il n. 3B di 7 metri quadrati e il n. 5 di 11 metri quadrati. Le domande per il rilascio dell’autorizzazione dovranno essere inoltrate in carta legale, quindi con marca da bollo (16 euro) al Comune di Pescara, Settore Attività Produttive, Servizio Mercati, piazza Italia n. 1, 65100 Pescara, entro e non oltre il 13 aprile del 2015. Ciascuna ditta o società può presentare una sola domanda. La richiesta deve contenere: generalità del richiedente, il domicilio fiscale, il codice fiscale e gli estremi del Registro delle imprese, l’attestazione del possesso dei requisiti come da art. 71 del D.Lgs. n. 59 del 2010, insussistenza di cause di divieto o decadenza come da art. 10 della legge del 31 maggio 1965 n. 575 su antimafia, fotocopia del documento, attestazione di avvenuto pagamento dei diritti di istruttoria pari a 31 euro sul c/c postale n. 1003461686 intestato a Comune di Pescara, Servizio Mercati, indicando sulla causale Bando Mercato Ittico al Minuto 2015. La graduatoria sarà approntata 15 giorni dopo la scadenza del termine e pubblicata in Albo pretorio secondo i termini di legge”.

Print Friendly, PDF & Email