Ultime Notizie
HomeTutte le agenziePescaraPescara: la filovia finisce sul tavolo del ministero delle infrastrutture

Pescara: la filovia finisce sul tavolo del ministero delle infrastrutture

La polemica sulla filovia di Pescara lascia i confini abruzzesi ed entra di straforo nell’agenda del governo: a sollevare la questione nei palazzi del potere romani è la deputata Pd Vittoria D’Incecco, che ha presentato sul tema un’interrogazione con obbligo di risposta scritta al Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Corrado Passera.

Per la D’Incecco “Il proseguimento dei lavori della filovia e’ un grave errore per le ricadute sull’intera collettività in termini di spreco di risorse pubbliche”. La deputata abruzzese porta ad esempio il fallimento del “Civis” di Bologna, anch’esso oggetto di interrogazioni parlamentari, progetto che sarebbe del tutto assimilabile per prerogative tecniche al sistema di imminente realizzazione a Pescara: “Si va disegnando nei fatti il medesimo esito fallimentare registrato nella città di Bologna, laddove l’intervento riparatore è sopravvenuto fuori tempo massimo, con i conseguenti danni ambientali e patrimoniali a carico della comunità”.
La D’Incecco ricorda infine come l’azienda appaltante GTM stia proseguendo le opere nonostante la diffida pronunciata dal comitato VIA su sollecitazione della Procura, prima di lanciare l’appello al Ministro, a cui si chiede “se non ritenga, nell’ambito delle sue competenze, di intervenire al fine di fare chiarezza sull’opportunità di proseguire la realizzazione di un’opera controversa, che appare priva dei fondamenti tecnico-economici, ancorché destinataria di un cospicuo finanziamento pubblico che pesa sulle casse dello Stato”.

Print Friendly, PDF & Email