Ultime Notizie
HomeTutte le agenziePescaraPescara. Il Comune firma protocollo con la Regione per erogazione fondi Par-Fas

Pescara. Il Comune firma protocollo con la Regione per erogazione fondi Par-Fas

“Entro il prossimo 26 ottobre dovrà già essere partita la fase operativa dei sette progetti di prevenzione e contrasto all’illegalità e all’insicurezza urbana redatti dall’amministrazione comunale di Pescara e finanziati dalla Regione Abruzzo con i fondi Par-Fas, pari a 558mila 500 euro complessivi e che riguardano settori come il sostegno ai senzatetto, i programmi di recupero del disagio giovanile e le campagne di sensibilizzazione sulla guida sicura. Firmata la convenzione stamane è stato fissato il cronoprogramma teso a dare immediata realizzazione alle iniziative: i primi fondi, pari al 30 per cento della spesa totale, arriveranno entro il 10 novembre”. Lo ha ufficializzato il vicesindaco Berardino Fiorilli che stamane ha sottoscritto la convenzione con la Regione Abruzzo presso gli Uffici di via Raffaello.

“Nei mesi scorsi – ha ricordato il vicesindaco Fiorilli – la Regione Abruzzo ha emanato un bando per finanziare attività tese a favorire progetti di prevenzione e di contrasto di tutte le forme di illegalità, al fine di ridurre i livelli e la percezione dell’insicurezza urbana. Attività fondamentali per una città di 124mila abitanti, che presenta i problemi tipici delle metropoli, specie sul fronte dell’occupazione e del bisogno sociale, ma che fortunatamente riesce ancora a conservare quella dimensione locale che le permette di poter fare un forte affidamento sulla rete del volontariato. La nostra amministrazione comunale ha colto subito la palla al balzo allestendo diversi progetti che spaziano dal sociale, alla mobilità finanche al turismo, cercando di proporre programmi che riuscissero a colpire diversi target, dal recupero dei giovani che vivono una condizione di disagio, anche familiare, al reinserimento di utenti over-50 che magari hanno perso il lavoro e si ritrovano a vivere in strada sino a quelle attività che già da quattro anni stiamo portando e finanziando con risorse personali all’interno delle scuole per divulgare la politica della guida sicura, contro l’abuso di sostanze alcoliche, al fine di incentivare nei nostri adolescenti la consapevolezza di quali possano essere le conseguenze nefaste quando ci si mette alla guida di un veicolo in condizioni di alterazione, con il rischio di arrecare danni non solo a se stessi, ma anche ad altri innocenti. Preparati i progetti abbiamo presentato la nostra candidatura per ottenere un contributo della Regione per riuscire a proseguire iniziative che si sono rivelate validissime e degne di attenzione, proprio perché rivolte a una fascia della popolazione fragile. Sette i progetti di Pescara approvati dalla Regione, assessorato al bilancio affidato a Carlo Masci, sui 19 ammessi nella prima fase, con l’erogazione immediata di circa 558mila 500 euro,      fondi Par-Fas Abruzzo 2007-2013. Al terzo e quarto posto si sono classificati due progetti che fanno capo all’assessorato alla Mobilità, ossia  ‘Educare alla Città sicura’ e ‘Pensa alla vita…Guida con la testa’, finanziati rispettivamente per 100mila euro e 20mila euro, in entrambi i casi progetti inerenti la sicurezza stradale e interventi mirati verso i giovani; al sesto posto il progetto presentato dall’assessore alle Politiche sociali Guido Cerolini ‘Prossimità e Prevenzione’ con un fondo pari a 65mila euro, teso al recupero delle sacche di disagio sociale. All’undicesimo posto il progetto presentato ancora dall’assessore alle Politiche sociali Cerolini ‘Train de Vie 2013’, al quale è stato assegnato un fondo di 171mila 500 euro, progetto che punta a incrementare le attività di recupero e reinserimento sociale dei clochard e senzatetto. Al dodicesimo, quattordicesimo e quindicesimo posto tre progetti dell’assessore all’Associazionismo e al Turismo Maria Grazia Palusci: Lega[mi]li, finanziato per 40mila euro; Civil-Mente, finanziato per 52mila euro; e Urban Band, che ha ricevuto un fondo pari a 100mila euro, in tutti i casi progetti rivolti alla fascia giovanile. Firmata stamane la convenzione – ha detto il vicesindaco Fiorilli – abbiamo già fissato gli step d’intervento: entro 60 giorni, ossia 2 mesi, dalla firma odierna dovremo comunicare alla Regione l’avvio delle attività con il nuovo cronoprogramma aggiornato e questa data è ineludibile, pena la decadenza della convenzione e il diritto al contributo. Entro 75 giorni, ossia entro il 10 novembre verrà erogato il 30 per cento del contributo complessivo a coprire la prima parte della spesa già sostenuta dal Comune. A dicembre dovremo presentare i risultati del primo trimestre di interventi realizzati. Il resto della somma, che verrà erogata sulla base di due tranche rispettivamente per il 40 e il 30 per cento del dovuto, sarà versato al Comune con i relativi stati di avanzamento, tappe fissate in maniera precisa proprio per garantire l’effettiva operatività dell’Ente e delle sue progettualità”.

Print Friendly, PDF & Email