Ultime Notizie
HomeTutte le agenziePescaraPescara. Giochi del Mediterraneo in spiaggia: dal Governo contributo di 1,5 milioni

Pescara. Giochi del Mediterraneo in spiaggia: dal Governo contributo di 1,5 milioni

“E’ stato firmato proprio ieri sera il provvedimento governativo che assegna a Pescara 2015 1,5 milioni di euro destinati all’evento, una bella notizia in un momento difficile ma che utilizzeremo per rendere i Beach Games un motivo di orgoglio per l’Italia, per l’Abruzzo e per Pescara”. Lo ha annunciato il sindaco di Pescara, Marco Alessandrini, questa mattina, a Roma, nel corso della conferenza stampa di presentazione della prima edizione dei Giochi del Mediterraneo sulla Spiaggia, l’evento sportivo in programma dal 28 agosto al 6 settembre a Pescara. All’incontro, che si e’ svolto nella sede del Coni, hanno partecipato i giornalisti della stampa nazionale e internazionale, i presidenti delle undici Federazioni sportive coinvolte e numerosi rappresentanti istituzionali, tra i quali Mario Pescante, membro Cio e abruzzese di origine. Ai Giochi sulla Spiaggia parteciperanno oltre 1.300 tra atleti e delegati dei Comitati Olimpici di 24 Paesi dei 3 continenti, che nei 10 giorni di gare si misureranno in 11 discipline sportive. “Ricordo il momento dell’assegnazione dei Giochi del Mediterraneo sulla Spiaggia nel 2013 – ha raccontato il presidente del Coni Giovanni Malago’ – quando abbiamo battuto la concorrenza di una citta’ importante come Marsiglia. Sapevamo che il capoluogo adriatico aveva tutte le carte in regola, una spiaggia e un lungomare strepitoso e poteva vantare il successo organizzativo e sportivo dei Giochi del Mediterraneo 2009. Siamo riusciti a ‘rimontare’ il vantaggio di Marsiglia e oggi siamo qui a raccontare questa bella storia per il nostro Paese. Grazie al lavoro del Comitato Pescara 2015, e di questo devo ringraziare il segretario generale del Coni Roberto Fabbricini per come ha seguito l’evolversi della macchina organizzativa, diventera’ necessariamente un’altra pagina di successo sotto gli occhi della comunita’ internazionale. Sono sicuro che il voto in pagella per Pescara sara’ altissimo”. Secondo Giovanni Lolli, vice presidente della Regione Abruzzo, “Turismo e sport sono oggi un binomio formidabile per lo sviluppo di un territorio e per questo l’impegno congiunto di Governo, Coni e Regione Abruzzo rappresenta un investimento indovinato. I Giochi non saranno solo una festa, ma una opportunita’ di confronto tra i popoli e di valorizzazione della citta’”. “L’evento – ha detto l’ammiraglio Felicio Angrisano, comandante generale della Guardia Costiera Capitanerie di Porto che, in occasione delle celebrazione dei 150 anni del Corpo, e’ special partner dei Giochi – con il suo carattere internazionale potra’ raggiungere tre obiettivi importanti: diffondere quella cultura della sicurezza in mare e in spiaggia che tutti noi quotidianamente siamo impegnati a difendere; valorizzare la storia e la professionalita’ del nostro Corpo e, infine, far riflettere tutti i Governi sulle tragiche vicende che oggi vedono protagonista proprio il Mediterraneo, che voglio definire ‘specchio’ delle identita’ dei popoli che lo abitano, con le sue contraddizioni, le sue speranze pace, di liberta’ e di solidarieta’”. Gli aspetti tecnici dei Beach Games sono stati approfonditi dal direttore generale del Comitato Organizzatore: “La citta’ – ha spiegato Guglielmo Petrosino – dal 28 agosto al 6 settembre vivra’ lo spirito sportivo tutto il giorno e tutti i giorni, perche’ quotidianamente ci sara’ almeno una finale e dunque una medaglia assegnata e perche’ il programma degli eventi collaterali consentira’ di regalare momenti di divertimento e relax ai tanti atleti e turisti che arriveranno a Pescara”. Finale a sorpresa con la consegna da parte del sindaco Alessandrini di un paio di flip flop, le infradito di Pescara 2015, al presidente Malago’, che ha assicurato la sua presenza in citta’ per accogliere le delegazioni dei Comitati Olimpici internazionali.

Print Friendly, PDF & Email