Ultime Notizie
HomeTutte le agenziePescaraPescara, fotovoltaico: Ener-Q investe in Abruzzo

Pescara, fotovoltaico: Ener-Q investe in Abruzzo

 

Ener-Q, leader trevigiana delle energie rinnovabili, ha deciso di investire in Abruzzo. Per questo ha aperto, da fine ottobre, una sede a Pescara, punto di riferimento progettuale e commerciale anche per i territori delle Marche e del Molise.

L’azienda della famiglia Zoppas-De Polo opera da anni nel settore del fotovoltaico e vanta un know-how consolidato che l’ha portata ad essere scelta come partner da marchi noti a livello internazionale per progetti di rilievo.

Ener-Q guarda da tempo anche ai mercati emergenti del Far Est e del Medio Oriente con un progetto pilota in partenza a Calcutta per l’elettrificazione del quartier generale del Pataka Group (www.patakagroup.com) e di un complesso residenziale da 2500 alloggi che il gruppo indiano ha costruito per i suoi dipendenti, e con l’apertura di un canale di business in Kurdistan, dove l’azienda trevigiana sbarcherà nei prossimi mesi in joint venture con un’impresa locale.

Sempre in una logica di apertura ai mercati globali, dal 16 al 19 gennaio Ener-Q sarà presente ad una delle fiere dell’energia più importanti del mondo: il “World future energy summit” ad Abu Dhabi negli Emirati arabi, dove presenterà tre progetti innovativi, per ora top secret, da applicare sui terreni agricoli.

L’azienda ha un assetto societario solido, le quote sono interamente di Sara De Polo e della madre Gabriella Zoppas, un management affermato, l’amministratore unico infatti è Paolo Quesada, e uno staff tecnico rodato in anni di progettazione di soluzioni fotovoltaiche all’avanguardia, l’organico aziendale è di una decina di professionisti.

“Ener-Q è controllata al 100 per cento dalla famiglia Zoppas-De Polo e questo assetto proprietario, solido, insieme alle competenze accumulate negli anni, sono fonte di serenità e garanzia per chi lavora con noi in azienda ma anche per i nostri partner e per i nostri clienti”, spiega Paolo Quesada.

“Da quando abbiamo deciso di iniziare gli investimenti nel settore del fotovoltaico ad oggi abbiamo installato oltre 25 mila kW/p, realizzando i progetti di importanti impianti quali la copertura fotovoltaica dell’azienda agricola casertana di Carlo Benetton o dello stabilimento di Desut Caffè a Conegliano o, ancora, della Walmec, nelle sedi di lombarda e veneta. Da quest’anno abbiamo attivato una rete commerciale anche in Lombardia e Trentino-Alto Adige”, ha concluso Quesada.

In Abruzzo la famiglia Zoppas-De Polo ha una lunga storia di investimenti e creazione di opportunità di lavoro.

Riconducibile alla famiglia imprenditoriale trevigiana, infatti, è lo stabilimento di Popoli della San Benedetto avviato nel 1995.

La storia continua oggi con le energie rinnovabili, anch’esse, come l’acqua, un pallino di famiglia.

“Mio padre Giuliano fu uno dei primi a Treviso a installare un pannello solare sulla nostra casa in tempi in cui le  energie rinnovabili non erano di moda e sconosciute ai più – racconta Sara De Polo – Con Ener-Q di fatto realizziamo il suo sogno, quello di diffondere un nuovo modo di produrre energia, da una fonte pulita e gratuita, il sole, nel segno del rispetto dell’ambiente e di uno sviluppo sostenibile”.

“Inoltre per me è emozionante sapere che i primi impianti fotovoltaici sono stati installati proprio vicino allo stabilimento di Popoli dove lui veniva spesso perché si trovava bene con le persone del posto e perché mi diceva che in Abruzzo si mangia davvero bene”, conclude la De Polo.

Insomma, la mission di Ener-Q è, oltre quella naturale di fare business come ogni azienda che si rispetti, la cui tensione alla crescita è fortemente connessa alla responsabilità di continuare a dare lavoro a decine di persone, è anche quella di diffondere la cultura delle energie alternative.

In queste prime settimane di presenza in Abruzzo, Ener-Q ha già istallato quattro impianti fotovoltaici nei paesini di Vittorito e Bussi sul Tirino.  E ha già stipulato contratti per 400 kW/p con un agriturismo e una importante realtà commerciale.

Fonte: Abruzzoweb

Print Friendly, PDF & Email

Condividi