Ultime Notizie
HomeTutte le agenziePescaraPescara. Ex Cofa, la Provincia: conferenza cittadina, poi demolizione e bonifica

Pescara. Ex Cofa, la Provincia: conferenza cittadina, poi demolizione e bonifica

Conferenza cittadina, progetto, demolizione e bonifica. Sono questi gli step che il presidente della Provincia di Pescara Guerino Testa considera fondamentali in merito alla riqualificazione dell’ex Cofa. Secondo Testa infatti l’abbattimento del mercato ortofrutticolo sul lungomare sud va fatto se c’e’ una via intrapresa per la sua trasformazione. “L’abbattimento del manufatto – spiega – non puo’ essere un’operazione che si fa a prescindere. Va sicuramente effettuato perche’ demolire in questo caso significa bonificare un’area strategica della citta’ e attualmente nel degrado totale, ma bisogna necessariamente realizzare un progetto, altrimenti il rischio concreto e reale e’ che si crei una nuova area di risulta dove, dopo anni, non si e’ ancora deciso cosa realizzarci e come realizzarlo. La demolizione, quindi – sottolinea Testa – deve essere concepita come parte di un’idea di progetto, anche perche’ e’ possibile che ci siano delle tracce da mantenere. Questa operazione ai fini della bonifica resta comunque urgente”. Secondo il presidente della Provincia, prossimo alla proclamazione in consiglio comunale in veste di consigliere di Ncd, “si dovrebbe indire una conferenza cittadina che coinvolga istituzioni, consorzi, associazioni e la Camera di commercio che resta il protagonista ‘naturale’ di questa vicenda perche’ ha manifestato un interesse per la struttura e perche’ gestisce gia’ il porto turistico. Dalla conferenza dovra’ uscire una proposta progettuale, fatta attraverso un accordo di programma, in grado di stabilire le condizioni della trasformazione dell’ex Cofa la cui destinazione d’uso deve essere ricettiva, turistica e commerciale. I tempi devono pero’ essere rapidi. Rapidissimi anzi. Sollecito dunque tutti gli enti coinvolti a riunirsi e a mettere nero su bianco il programma di restyling di un’area preziosa e strategica per la citta’”, conclude Testa.

Ex Cofa: Alessandrini, filiera istituzionale fondamentale

“La filiera istituzionale Comune-Regione e’ fondamentale per sciogliere tante questioni che sono rimaste in attesa di una soluzione e che consentiranno alla citta’ di riprendere il suo cammino di sviluppo”. Lo afferma in una nota il sindaco di Pescara Marco Alessandrini, commentando “con estrema soddisfazione” la notizia che il presidente della Regione Abruzzo Luciano D’Alfonso “ha dato subito seguito alla richiesta di attivazione delle procedure per l’abbattimento dell’ex Cofa”. “In una lettera inviata appena dopo l’insediamento – ha proseguito – avevamo chiesto al presidente che si riprendesse un dialogo interrotto nel 2009 tra Regione e Comune di Pescara su un protocollo di intesa che impegnava la Regione all’abbattimento e che e’ rimasto disatteso, sollecitando decisioni sullo stabile, divenuto ricettacolo di degrado e abbandono. Un problema – ha ricordato Alessandrini – sollevato con forza nelle rispettive campagne elettorali e che il presidente conosce bene per averlo affrontato da sindaco di Pescara”. Alessandrini ha poi sottolineato di essere certo che “i tempi delle decisioni saranno sostenibili e che presto, insieme, potremo scrivere un futuro condiviso e utile per quell’area che Pescara aspetta da troppo e che fino ad oggi e’ stata un triste biglietto da visita all’ingresso della citta’ e a ridosso delle sue infrastrutture principali, che risolleveremo anch’esse, in nome alla proficua collaborazione fra enti inaugurata con la problematica legata all’ex Cofa”.

Print Friendly, PDF & Email