Ultime Notizie
HomeTutte le agenziePescaraPescara: educazione finanziaria nelle scuole superiori

Pescara: educazione finanziaria nelle scuole superiori

”Economi@mente – Metti in conto il tuo futuro” e’ il leit motiv del progetto per gli studenti del terzo, quarto e quinto anno delle scuole superiori della provincia di Pescara, che avranno cosi’ la possibilita’ di affrontare una materia nuova, educazione finanziaria, direttamente in aula. In cattedra salira’ personale specializzato, messo a disposizione gratuitamente per la Provincia, dall’Associazione nazionale promotori finanziari (Anasf). Oggi la sottoscrizione del relativo Protocollo che da’ il via ad una collaborazione annuale. A siglare l’intesa il presidente della Provincia di Pescara, Guerino Testa, il suo vice, Fabrizio Rapposelli, e, in rappresentanza dell’Anasf, Carmelo Giorgianni, coordinatore regionale, e Gian Franco Giannini Guazzugli, vicepresidente vicario. Ai giovani sara’ spiegato dagli addetti ai lavori come vanno gestiti i risparmi e saranno forniti gli strumenti utili per pianificare scelte di investimento adeguate. Questo ciclo di lezioni e’ stato ritenuto opportuno dalla Provincia per innalzare la cultura finanziaria degli studenti, specie in considerazione della confusione e del disorientamento che accompagnano gli investitori in questa fase storica. Sono sei i moduli formativi previsti, ciascuno di una o due ore: Ciclo di vita ed eventi di vita; La formazione, l’autonomia, la costituzione e lo sviluppo della famiglia; Andare in pensione: perche’ pensarci adesso; La pianificazione finanziaria: i perche’, cos’e’, come si fa’; Gli strumenti del mercato: investimento, tutela e previdenza, finanziamento; Il supporto consulenziale degli operatori. Gli studenti saranno altresi’ sensibilizzati alla necessita’ di gestire al meglio il proprio futuro e di organizzare per tempo gli anni che verranno, attraverso una attenta pianificazione. ”In un momento difficile per tutti, dai giovani ai pensionati, vogliamo assicurare un supporto ai ragazzi” dice Testa. Per Rapposelli ”a chi frequenta le nostre scuole diamo gli strumenti per preparasi nel miglior modo possibile, assolvendo ad uno dei compiti della politica”. Secondo Giannini Guazzugli, infine ”con questa iniziativa rendiamo i giovani consapevoli del fatto che determinati obiettivi si possono raggiungere e illustriamo loro cosa c’e’ dopo la scuola”

Print Friendly, PDF & Email