Ultime Notizie
HomeTutte le agenziePescaraPescara: da Cassa Edile 86 borse di studio

Pescara: da Cassa Edile 86 borse di studio

 

Anche quest’anno la Cassa edile di Pescara ha voluto premiare i figli dei lavoratori iscritti, destinando borse di studio per un totale di 34.000 euro a 86 giovani studenti che si sono distinti per merito nello studio

.La cerimonia si è svolta come di consueto nella sala conferenze dell’ente, gremita per l’occasione dai giovani in attesa di ricevere il loro premio, dai loro genitori e dai rappresentanti delle istituzioni locali. Il presidente della Cassa edile, Romano Cocciante, ha “tagliato il nastro” della manifestazione ringraziando tutti i presenti e confermando l’impegno dell’ente nel porsi come punto di riferimento per il settore edile, soprattutto in questo momento così difficile. In particolare il presidente propone agli enti locali di: “attuare un programma di piccoli e molteplici interventi infrastrutturali capaci di riattivare l’attività del settore delle Opere pubbliche e far risplendere l’economia”. Il Capo di Gabinetto, Carlo Torlontano ha dato lettura del messaggio del prefetto di Pescara, Vincenzo D’Antuono, che ha voluto porre l’accento sul tema della sicurezza sul lavoro: “Una questione complessa – dice – sulla quale la Prefettura è fortemente impegnata. Sebbene il numero di incidenti mortali o con esiti gravi sia in calo rispetto al 2009, come evidenziato nel Rapporto Inail 2010, non dobbiamo abbassare la guardia, soprattutto nel comparto edile, che permane quello in cui gli infortuni si verificano con maggiore incidenza. L’infortunio sul lavoro – aggiunge – è un fenomeno doloroso, dal punto di vista umano e sociale, che va contrastato attraverso la prevenzione”. Non sono mancate però parole di speranza rivolte soprattutto ai giovani seduti in sala: “Dobbiamo essere fiduciosi nel futuro, nella ripresa della nostra economia, in condizioni di lavoro migliori per tutti, in un nuovo sostegno alle imprese operanti nel mercato dell’edilizia e ai lavoratori del comparto. La nostra speranza risiede soprattutto nelle nuove generazioni cui è affidato il nostro futuro, anche sotto il profilo economico. Ad essi dobbiamo rivolgere la nostra attenzione”. Buone le parole spese nei confronti della Cassa edile, “che ogni anno vuole premiare gli studenti più meritevoli riaffermando così il concetto che il merito e l’eccellenza costituiscono il modo migliore per garantire un salto di qualità al nostro Paese”.Il presidente della Provincia di Pescara, Guerino Testa, ha sottolineato l’importanza della collaborazione tra i vari enti per riuscire a sbloccare e superare il momento difficile che l’edilizia, volano della nostra economia, sta attraversando, ricordando a questo proposito il protocollo d’intesa firmato con il Formedil Pescara per la sicurezza nei cantieri del nostro territorio e che comunque al di là della crisi i primi nove mesi dell’anno sono stati appaltati 14.524.000 euro, mentre altri 7.000.000 circa saranno banditi entro la fine dell’anno. Il sindaco di Pescara, Luigi Albore Mascia è intervento indossando la fascia tricolore perché “la prospettiva che viene data a questa iniziativa merita un momento di solennità, dato che il futuro della nostra nazione lo costruiscono questi ragazzi che tra poco riceveranno il loro premio”. Il primo cittadino si è associato nel dare importanza alla collaborazione tra le istituzioni per essere più vicini alle imprese e a questo proposito il vicepresidente della Cassa edile, Gianfranco Reale, ha voluto ribadire la necessità di costituire un gruppo di lavoro composto dalle parti sociali, dalle istituzioni e dalla Cassa edile per dare vita a un “Patto per l’edilizia” che dovrebbe avere come finalità, oltre al rilancio del settore, anche il monitoraggio delle opere pubbliche e private. “Inoltre il 4 luglio scorso – spiega Reale – è stato firmato l’accordo dalle parti sociali, per l’avvio della sperimentazione della Borsa Lavoro che, così come definita dai contratti nazionali, può rappresentare un utile strumento per regolamentare il mercato del lavoro, favorire la crescita qualitativa dei lavoratori ed esaltare a loro vantaggio i valori della sicurezza, della professionalità e della formazione”.
Questi i nomi dei ragazzi premiati.
Terza media: Andreoli Angela, Antonacci  Marco, Cavallo Sara, D’aloisio Roberto, Delli Castelli Francesca, Di Nicola Riccardo, Irardi Roberta, Liberali Gabriele, Marrone Giada, Melchiorre Mirko, Norscia Luca, Palumbo Giorgia, Piscopio Marika.
Superiori: Battistelli Luana, Briano Laura, Campitelli Patrizio, Cardone Valentina, Carota Alessio, Cattafesta Piero, Cornacchia Valeria, D’addazio Debora, De Florentiis Manuel, De Vincentiis Alisia, De Vincentiis         Ilaria, Delli Castelli Debhora, Di Lorenzo Linda, Di Maso Stefano, Di Nicola Jacopo, Di Stefano Luca, Feisa Francesca, Giancola Marco, Ianniccari Ludovica, Liberali Franco, Lucente Andrea, Malamdra Andrea, Melchiorre Alessandro, Nemtisor Violel, Palena Antonietta, Papa Marco, Rama Elena, Ranalli Veronica, Ruggieri Krizia, Sadiku Nefiza, Savini Marzia, Scarinz Giada, Silvestri Mattia, Simone Valentina, Xhindole Ilda, Xindole Seldi, Vadini Francesco.
Diplomati: Baccanale Sabrina, Battistelli Simone, Carella Andrea, De Rosa Noemi, D’Ettorre Rosaria, Di Mastrantonio Melania, Di Nardo Di Maio Sara, Di Persio Pierluigi, Di Silvestre Debora, Di Teodoro Marco, Fejzullahi Elona, Galli Simona, Giancola Davide, Pasqualone Federica, Piccioni Marta, Raggiunti Martina, Rossi Cristina.
Universitari: Candeloro Oriella, Carchesio Erika, Chiavetta Veronica, Declerc Fedyna, Di Pietrantonio Emanuele, Galli Daniela, Manzoli Simona, Pallini  Nicola, Petrucci Angela, Romasco Uari, Rossi Mirko, Ruggieri Sara, Saputo Andrea.
Laureati: Chiavetta Veronica, Della Volpe Samantha, Galli Daniela, Maggiore Valentina, Orlando Alessia, Trave Fabio.

Print Friendly, PDF & Email

Condividi