Ultime Notizie
HomeTutte le agenziePescaraPescara. Confcommercio: corso Vittorio va immediatamente riaperto alla circolazione veicolare

Pescara. Confcommercio: corso Vittorio va immediatamente riaperto alla circolazione veicolare

Il presente documento, consegnato in occasione del Consiglio Comunale del 13 novembre 2014, intende precisare in sintesi la posizione della Confcommercio di Pescara in merito alla necessità di riaprire immediatamente alla circolazione veicolare Corso Vittorio Emanuele.

Occorre partire dalla premessa inconfutabile che Pescara è una città che vive di commercio e che quindi ha bisogno di far arrivare gente nel modo più semplice e funzionale possibile. Questo presuppone una viabilità scorrevole e una notevole disponibilità di parcheggi facilmente accessibili e a tariffe sostenibili.

Tali considerazioni sono fondamentali per arrivare alla conclusione che dobbiamo riaprire pescara!!! La nostra città non può chiudersi alla potenziale clientela che proviene dai quartieri periferici o dai comuni limitrofi e anzi deve fare di tutto per semplificare l’accessibilità dei veicoli al centro commerciale cittadino.

In quest’ottica Corso Vittorio Emanuele deve essere immediatamente riaperto al traffico veicolare e deve tornare ad essere cuore pulsante di pescara e arteria fondamentale per l’intero assetto urbanistico oltre che punto di collegamento fra il nord e il sud della città.

Basta tergiversare!!! corso vittorio va riaperto subito senza se e senza ma!!! esiste una sentenza del tar da far rispettare e il consenso della stragrande maggioranza dei commercianti e, siamo convinti, anche dei residenti.

Non ha senso insistere con ulteriori referendum o indagini quando è sufficiente vedere quanti commercianti, non solo in Corso Vittorio ma anche nelle vie limitrofe, hanno esposto la nostra locandina che intimava al Comune di riaprire subito il Corso perché le attività economiche hanno bisogno di lavorare per vivere.

Così come non capiamo quale peso potrebbero avere le 3.700 firme raccolte da un Grande Partito e da un Grande Movimento, quando il Sindaco Mascia, esponente del medesimo Grande Partito, non tenne in nessuna considerazione le 5.400 firme da noi raccolte per dire NO ai lavori su Corso Vittorio Emanuele.

Se la matematica non è un’opinione c’è una bella differenza di numeri e quindi invitiamo chi ha già fatto danno ad astenersi dal portare aventi ulteriori azioni sbagliate.

Anzi, in questa ottica stiamo anche pensando ad una CLASS ACTION contro i precedenti amministratori, ma anche verso quelli attuali se dovessero ancora rimandare la riapertura, per i danni arrecati agli operatori commerciali da un provvedimento scellerato preso e mantenuto fino ad oggi malgrado il pronunciamento del TAR.

Ribadiamo che l’isola pedonale è già più che sufficiente per le esigenze della città e necessita per funzionare di arterie di collegamento irrinunciabili come Corso Vittorio da cui, tra l’altro, è più facile accedere al parcheggio dell’area di risulta.

A tal riguardo, ribadiamo anche la necessità di riqualificare il parcheggio dell’area di risulta prevedendo nel breve periodo quantomeno l’informatizzazione della sosta con sbarre automatiche in entrata ed in uscita e la previsione di tariffe fisse ad 1 euro per la mattina e 1 euro per il pomeriggio.

Al fine di favorire l’accesso a tale parcheggio sarebbe opportuno anche rendere lo stesso facilmente identificabile dall’utenza denominandolo “Parcheggio Stazione Centrale” o “Parcheggio Pescara Centro” e installando apposita segnaletica ai vari ingressi della città al fine di semplificare il raggiungimento dello stesso.

Due ultime riflessioni in merito ad altri interventi sui parcheggi che potrebbero essere fatti da subito per rilanciare l’economia del centro cittadino.

Il primo è relativo all’individuazione e delimitazione di aree, anche private, da adibire a “parcheggini” in modo tale da ritagliare in vari punti della città microspazi per la sosta delle auto.

Il secondo è relativo alla possibilità di limitare il diritto del residente a godere del parcheggio in centro alle sole ore serali e notturne ed alla pausa pranzo al fine di restituire migliaia di posti auto alla clientela dei nostri negozi nelle ore nevralgiche del commercio.

INTELLIGENTI PAUCA.

Print Friendly, PDF & Email