Ultime Notizie
HomeTutte le agenziePescaraPescara: comune in crisi, svende case per far cassa

Pescara: comune in crisi, svende case per far cassa

Il Comune, alle prese con un bilancio da far quadrare e con i continui tagli ai trasferimenti dello Stato, ha accelerato il programma di dismissioni del patrimonio pubblico per fare cassa. Nei giorni scorsi, l’amministrazione ha venduto quattro alloggi popolari ricavando una somma complessiva pari a circa 140mila euro. Altre alienazioni sono state effettuate l’anno scorso. Ma in passato le cose non sono andate così bene. Le vendite sono avvenute con il contagocce, costringendo l’amministrazione a rivedere il piano di dismissioni. Saranno stati, probabilmente, gli sconti che il Comune pratica ai propri inquilini, intenzionati ad acquistare la casa, a far impennare improvvisamente le vendite. 

Una boccata d’ossigeno per l’ente, che ha già deciso di impiegare i soldi per l’acquisto e la manutenzione delle case popolari, non sempre in ottime condizioni. Il piano di vendite, per la verità, risale al 2003, ma soltanto negli ultimi tempi è partita la cessione massiccia degli immobili agli inquilini che ci abitano. Sono quattro le determine firmate, negli ultimi mesi, dal dirigente al patrimonio del Comune per l’alienazione di altrettanti alloggi. La vendita più grossa è in via Carlo Alberto Dalla Chiesa, dove l’ente risulta proprietario di oltre 400 alloggi. 

L’appartamento, al quinto piano di uno dei palazzi del Comune, ha cinque vani e mezzo ed è categoria A/3. Gli è stata attribuita una rendita catastale di 809,55 euro, ma viene venduto all’inquilino che ne ha fatto richiesta per 61.201 euro. Questo grazie a uno sconto che l’amministrazione pratica su tutte le sue proprietà in vendita. Il valore viene decurtato dell’uno per cento ogni anno di vetustà dell’immobile e, inoltre, il prezzo viene ridotto del 10 per cento in caso di pagamento in contanti. 

Ecco, quindi, che può diventare un affare comprare un appartamento dal Comune. Molto più bassi i prezzi di vendita delle altre tre abitazioni, che si trovano tutte a Francavilla. Più precisamente, in via dei Frentani. I primi due alloggi popolari hanno le stesse dimensioni, cioè 5 vani, la stessa categoria A/2 e la stessa rendita di 335,70 euro. Sono stati venduti alle famiglie che ci abitano al prezzo di 25.378 euro ciascuno. Leggermente più grande, invece, il terzo appartamento che si trova nello stesso stabile degli altri due. Ha una dimensione di 5 vani e mezzo e una rendita catastale un po’ più alta, cioè 369 euro. L’immobile è stato ceduto all’inquilino per 27.916 euro. Fonte: il centro

Print Friendly, PDF & Email